» 24 set 2021

Controlli Guardia Costiera Viareggio

Guardia Costiera

VIAREGGIO. Nell’ambito della più ampia attività di controllo per un “Estate Sicura”  condotta dal personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Viareggio, proseguono le azioni di contrasto sulla filiera della pesca, a tutela della risorsa ittica e del consumatore. In particolare l’attenzione  degli uomini della Guardia Costiera   è stata rivolta alla filiera di distribuzione dei prodotti ittici. Negli ultimi tre giorni sono stati  controllati svariati  ristoranti della Versilia, pescherie, banchi del pesce e motopesca al momento dello sbarco del pescato al mercato ittico di Viareggio. Dai controlli sono emerse 5 infrazioni a carico di ristoratori  a cui sono state comminate sanzioni salate. Sono stati posti sotto sequestro svariati chili di prodotti ittici mancanti di documenti di rintracciabilità. Com’è noto, per garantire al consumatore la genuinità dei prodotti utilizzati per il confezionamento delle pietanze, o la corretta procedura di conservazione, tutti i prodotti della pesca devono essere “etichettati” ed ogni fase, dalla cattura alla vendita, deve essere rintracciabile. Quando manca un tassello di questa filiera scattano le sanzioni, a tutela dei consumatori e della risorsa ittica. Durante le ispezioni cittadine, è stato anche “pescato” un “arsellaio” abusivo, ossia un pescatore sportivo che commercializzava Telline frutto della pesca sportiva, immediatamente  rigettate  in mare poiché ancora vive. In totale sono state elevate  n. 6  sanzioni amministrative,  per un ammontare di quasi 10.000 euro e quasi mezzo quintale sono stati i prodotti ittici sequestrati . E’ da sottolineare però che l’attività preventiva di controllo effettuata nei mesi precedenti all’operazione ha dato i propri frutti. Infatti, alcuni esercizi commerciali che erano già stati sanzionati per tali violazioni ora si sono regolarizzati  e rispettano  le disposizioni per garantire un prodotto  sano al consumatore; e ciò anche per l’azione d’informazione svolta dalla Guardia Costiera. Con l’occasione la Capitaneria di Porto di Viareggio ricorda che è sempre attivo il numero blu 1530, gratuito da telefonia fissa o mobile, utilizzabile sia per l’emergenza in mare, che per eventuali segnalazioni.

(Fonte Versiliatoday)
Condividi su:

Lascia un Commento: