» 2 lug 2020

Avet LX 4.6

 

AVET-LX-4-6-----Still-life-Avet-LX-4-6

Conventional made in U.S.A. senza tanti fronzoli ma preciso e funzionale; quando la qualità si affida ad un progetto semplice ma serio. Il marchio  Avet è poco conosciuto in Italia  ma dietro il quale c’è però una di quelle classiche storie americane da “self made men” tanto care a quel popolo d’Oltreoceano. Certo i due fratelli armeni Harout, Alajajyan naturalizzato “Harry” e Sarkis, non pensavano certo al loro arrivo negli States di poter mettere a frutto la loro passione per la pesca sportiva nata sulle acque del Mar Nero.

AVET-LX-4-6-----Particolare-ghiera-di-preset Eppure sono passati poco più di 10 anni da quando nel 2002 cominciarono a realizzare mulinelli rotanti per la pesca d’altura nei locali di un vecchio garage. Oggi sono decine le macchine a controllo numerico che lavorano l’alluminio dal pieno per realizzare una ventina di modelli e sono circa 200 i mulinelli prodotti al giorno nella moderna sede dello stabilimento della Avet Reel Inc di Chatsworth in California.AVET-LX-4-6-----Particolare-fermo-manovella-su-asse-principale

DESIGN TRADIZIONALE

La Avet, ricordiamolo brevemente, produce mulinelli da traina e big game a doppia e singola velocità e persino con controllo centrifugo della bobina, in diverse serie, modelli e misure;  qui prendiamo in esame il modello LX 4.6 a velocità singola, esiste anche il modello veloce (6:1) ed il doppia velocità (6,0:1-2,8:1). AVET LX 4 6  -  Particolare leva comando frizione

Stiamo parlando di un rotante ricavato da una barra di alluminio marino 6061-T6 anodizzato, che è  disponibile in Gold-Silver-Blue ma a richiesta anche Green, Purple, Black e Gun Metal.Telaio e guancia sx sono lavorati in un unico pezzo su cui si inserisce la placca dx, da segnalare in questo modello lo spessore ridotto delle due guance, entrambe risultano infatti abbastanza strette con una larga bobina in grado di contenere agevolmente, approssimativamente, circa 600 yarde di braided da 65 lbs o 350 y. di monofilo da 30 lbs. il peso è abbastanza contenuto in appena 616 grammi, nonostante la robusta realizzazione in alluminio e acciaio inox, al suo interno troviamo 6 cuscinetti a sfera sigillati. La ruota girante principale ed il pignone sono in acciaio inox indurito, come la camma di regolazione del preset della frizione e tutte le componenti meccaniche.AVET-LX-4-6-----Particolare-stop-leva-frizione

La frizione è costituita da un largo disco in carbonio, quasi dello stesso diametro della bobina, (Avedrag System) e consente una frenatura dolce e progressiva che nella posizione di STRIKE può arrivare a 15 lbs effettive che diventano 20 lbs mandando la leva a fine corsa o FULL. Da aggiungere che oltre alla posizione di FREE, con la bobina totalmente libera di girare, c’è una posizione intermediaAVET-LX-4-6-----Particolare-piedino-attacco-canna-ribassato definita BAIT, in sostanza su questa posizione si frena leggermente la corsa della bobina quel tanto che basta per impedire un over running della stessa, cioè un fuori gir, nel caso si utilizzi il mulinello per effettuare un lancio dell’esca, una situazione frequente in U.S.A. pescando con esca viva per rostrati o tonni. La ghiera del preset ha 12 posizioni marcate con dei numeri e con singolo scatto, per settare con facilità ilAVET-LX-4-6-----Particolare-smusso-su-telaio drag max desiderato, uno scatto anche sulla leva della frizione ci ricorda che siamo stiamo inserendo il free spool.

FUNZIONALE ED ESSENZIALE

L’Avet LX 4.6 ha un piedino di attacco alla canna di tipo ribassato e molto aderente al telaio del mulinello, per una migliore stabilità, inoltre è presente unaAVET-LX-4-6-----Particolare-manopola-ergonomica smussatura sul telaio posteriore, per favorire forse il bloccaggio e il controllo della rotazione della bobina con il pollice prima e durante il lancio eventuale dell’esca viva. Nell’uso si apprezza la manovella disassata per riallineare lo sforzo del recupero sull’ideale asse centrale rappresentato dal piede d’attacco, questo per impedire il vistoso sbilanciamento laterale che si opera di solito con i rotanti. Assai dolce e fluido il recupero grazie ai cuscinetti sulla bobina e sull’albero di trasmissione principale, l’antiritorno è formato da un freno meccanico costituito dal classico dente di cane che si innesta su una ruota dentata ed è abbastanza silenzioso grazie ad un brevetto specifico della Avet, buona l’ergonomia grazie alla comoda manopola, rumoroso quanto basta il cicalino d’allarme. AVET-LX-4-6-----Vista-posteriore-con-la-larga-bobina

VALUTAZIONI

Questo LX 4.6 nel suo complesso è un robusto e sicuro attrezzo da pesca adatto alla traina con il vivo, grazie alla solidità strutturale ed alla notevole capienza della bobina, AVET-LX-4-6-----Incisioni-al-laser-guancia-sxoltre che all’indovinato rapporto di recupero quasi indispensabile con grosse prede combattive come le ricciole, il design e la linea sono quasi essenziali ma decisamente funzionali, ingentilito appena nel suo aspetto di attrezzo rude dall’incisione al laser del marchio e del tonno yellow fin stilizzato. Per chi lo desiderasse ricordo che esiste la possibilità di averlo, su ordinazione, con la manovella a sx. Realizzato con materiali di qualità, è un rotante che ha un discreto rapporto qualità-prezzo e non ultimo è realizzato ancora completamente in U.S.A. Distribuito in Italia da SUNRISE di Mirko Eusebi.

Condividi su:

Lascia un Commento: