» 7 ago 2020

Ad Swier

Copyright 2013 Ad Swier

Olandese, illustratore di natura, pittore, fotografo, giornalista e scrittore di famosi libri sulla pesca al luccio con la mosca, Ad Swier  è un artista eclettico e proteiforme che descrive con minuzia di particolari la realtà che lo circonda con uno sguardo appassionatoAd Swier Luccio a mosca - Copia e competente. Sarà forse stata la spensierata fanciullezza trascorsa tra le bianche dune di Sheveningen sferzate dal vento del Nord, in lunghe passeggiate ad osservare organismi marini e uccelli acquatici a lasciare un imprinting così forte da condizionare tutta la vita di Ad Swier, al punto da trasformare una passione giovanile in una vita artistica così marcata. Al di là delle sue indubbie qualità come illustratore commerciale, Ad è infatti uno dei più abili e genialiAd Swier martin pescatore - Copia interpreti della Natura in tutte le sue forme. Si deve alla sua minuziosa e rigorosa osservazione e preparazione di naturalista l’incredibile realismo e completezza dei suoi quadri e illustrazioni. Come quando tratteggia con occhio inusuale il momento più rappresentativo di una azione di pesca, bloccando l’istante decisivo del balzo di una aguglia catturata con un cucchiaino, nella bruma di una mattina uggiosa sul mare del Nord mentre in lontananza si intravede una boa di segnalazione e si legge appena la sfumata sagoma di un battello. O quando descrive una scena subacquea tra i fondali mossi eAguglia---Olio-di-Ad-Swier-courtesy-Rapala vibranti di schiuma e le fluttuanti lunghe alghe, dove una spigola in agguato si lancia su un minnow che quasi sta per uscire dal campo visivo dell’osservatore, in un turbinio di chiari e scuri permeati da una luce che squarcia la superficie mossa con effetti di tridimensionalità stupefacenti, che solo il sapiente uso della tecnica dell’olio sa restituire pienamente. AdSpigola-in-agguato---Olio-Ad-Swier-courtesy-Rapala Swier ci stupisce sempre con i suoi magnifici quadri, sia che si tratti di acquarelli, oli, acrilici o semplici disegni a matita nei quali la brillantezza del colore si unisce al dettaglio fine e rigoroso del tratto sul foglio bianco. Le sue opere sono una accurata descrizione dell’habitat nella sua totalità indugiando però sino al particolare prezioso che di volta inAd Swier trout tail volta può essere una piccola creatura subacquea, un fiore, una pianta o un uccello che si armonizzano perfettamente nella scena generale in una visione a tre dimensioni tra elemento liquido, terra e cielo. Nell’immagine delBonefish bonefish ad esempio, il lato subacqueo è ridotto ad appena ⅓ dell’intera scena, ma il nostro occhio indugia comunque volentieri sul cielo blu gonfio di bianche nuvole e sul volo lontano a pelo d’acqua dei pellicani, passando poi sul fondo glabro e sabbioso appena rivestito della corta e rada turtle grass; anche noiAs Swier lucci in caccia frughiamo con lo sguardo nella ricerca dei gamberetti che il bonefish sta inseguendo nel suo tipico atteggiamento di “tailing” con la coda e la dorsale che rompono la quieta e calma placida delle flats. Il pregio maggiore di Ad Swier è proprio questa sua semplicità espressiva, coinvolgente edAd Swier lucci immediata che coglie l’essenza di pesci ed animali nelle loro tipiche azioni e nel loro ambiente naturale, sullo sfondo di paesaggi naturalistici sempre maestosi. Il tutto permeato di un realismo meticoloso e attento mai stucchevole, che ci restituisce sempre un immagine delicatamente credibile e ricca di fascino.


Biografia

Autoritratto-Ad-SwierAd Swier nasce nel 1948 a Hague, nell’Olanda del dopo guerra. Trascorre quindi la sua infanzia nella vicina località balneare di Scheveningen sul mare, mentre più tardi intraprenderà gli studi all’Accademia Artistica di Enschende. Dopo il diploma comincia da subito a lavorare come grafico e illustratore. Dotato di una notevole vena artistica riscuote un immediato successo collaborando su commissione per marchi aziendali prestigiosi, enti governativi e internazionali, musei e gallerie d’arte. Contemporaneamente grazie alla sua passione per la pesca, scrive e fotografa come freelancebk_passionforpike sulle più importanti riviste olandesi ed europee e cura la realizzazione di diversi libri tra cui “Passion for Pike” che è considerato una autentica bibbia per tutti gli appassionati di fly fishing al luccio. In questa veste è anche consulente di aziende come House of Hardy (fly rods) e Partridge of Redditch(ami da mosca) oltre che fondatore ed organizzatore del Dutch Fly Fair un evento che raccoglie ogni anno migliaia di pescatori. Sue opere sono esposte al Museo Stedelijk di Amsterdam e in diverse esposizioni curate dall’Associazione Illustratori Olandesi della quale è considerato autorevole decano.

Condividi su:

Lascia un Commento: