» 8 lug 2020

Teben Sea Trolling 20000

TEBEN-SEA-TROLLING-20000-cover

Teben è un brand poco conosciuto da noi ma è una azienda che nasce in Cina nel 1999 con una fabbrica situata ad est del lungo ponte di Shanghai (36 km), ottenendo dopo un anno la certificazione ISO9002 sui suoi mulinelli. In questi ultimi anni la produzione ha subito una svolta verso la “modernizzazione” per stare al passo con le richieste di un mercato sempre più attento oltre che al prezzo finale anche alla qualità generale. Esempio classico di questo processo che da tempo vede la Cina all’ avanguardia tecnologica, il PC con il quale scrivo, il cellulare, la stessa macchina fotografica con la quale ho scattato queste foto sono state realizzate in larga parte in quell’area geografica, è il mulinello Teben Sea Trolling 20000 del quale esiste anche una versione 15000  più piccola.

TEBEN-SEA-TROLLING-20000-animazione

Lo avevo visto lo scorso anno all’Efttex di Vienna  ed aveva subito attirato la mia attenzione e non solo la mia, infatti qualche mese dopo avevo avuto modo di leggere la recensione fatta dallo specialista mondiale di mulinelli fissi Alantani sul suo sito AlanHawk dove i mulinelli vengono sezionati e osservati al microscopio a cuore aperto. TEBEN-SEA-TROLLING-20000-corpoIl modello testato da Alantani, proprio dopo la sua disanima e gli  appunti mossi, è stato ulteriormente migliorato nella versione importata in Italia,  sostituendo i dischi frizione in plastica dei primi modelli  con dischi in Carbotex e modificando e irrobustendo  la piastra di chiusura della corsa dell’alberino della vite senza fine che comanda il movimento di imbobinamento della bobina,  inoltre è stata recentemente adottata una manopola in alluminio al posto di quella in plastica della prima serie.TEBEN-SEA-TROLLING-20000-part-dischi-frizione

Per il resto appare subito evidente e non lo si può negare,  che il Teben Sea Trolling sia nella parte estetica che nella meccanica interna e altre caratteristiche  è molto simile ad un altro notissimo “SW 20000” di qualche anno fa’. Ha il corpo e il rotore realizzato in pressofusione con una lega metallica, la bobina, la ghiera frizione la manovella e la manopola sono invece realizzati in alluminio, l’archetto monoblocco è invece in acciaio inox come l’ albero principale. TEBEN-SEA-TROLLING-20000-bobina

Il peso di 872 gr  è importante vista anche la taglia XLarge del mulinello che può contenere ben 375 mt di braided PE 8.0 (0,47 mm per 80lbs) e dispone di un drag max di oltre  30 lbs effettive grazie al sistema della doppia frizione con una serie di dischi posta superiormente e un grosso disco sulla base all’interno della bobina. Il rapporto di recupero è di 4.5:1, i cuscinetti sono 14+1 antireverse  o monodirezionale di generose dimensioni, nella scatola della confezione si parla di cuscinetti inox di origine giapponese. TEBEN-SEA-TROLLING-20000-ghiera-frizione

La bobina ha delle guarnizioni poste sia sulla ghiera che sulla base con degli O-Ring che in teoria dovrebbero renderla completamente stagna, il corpo ha guarnizioni attorno ai cuscinetti dell’asse nella manovella di recupero ma non al punto da poter   garantire una totale e completa impermeabilità in caso di immersione prolungata sott’acqua. Sul guscio che racchiude il  corpo c’è un foro chiuso da una vite da cui si può procedere alla regolare lubrificazione degli ingranaggi interni grazie all’olio fornito in dotazione assieme a due rondelle da utilizzare sull’alberino principale per equilibrare il corretto imbobinamento.TEBEN-SEA-TROLLING-20000-part-innesto-manovella VALUTAZIONI FINALI

TEBEN-SEA-TROLLING-20000-part-rollerLa realizzazione generale  strutturale è abbastanza curata, segno che il livello qualitativo è cresciuto notevolmente in questi ultimi anni ed anche esteriormente, la brochure allegata, assicura che le superfici sono state trattate per resistere a fenomeni  corrosivi come  salsedine e  raggi solari. Molti particolari importanti come il rullino guidafilo con 2 cuscinetti interni e i braccetti dell’archetto con sistema di blocco manuale  dello stesso contro le indesiderate chiusure accidentali durante il lancio stanno a confermare che, almeno nel primo di  questi dettagli,  si è cercato di migliorare il progettoTEBEN-SEA-TROLLING-20000-part-braccetto-archetto originale da cui innegabilmente deriva questo mulinello. Traspare insomma una certa cura posta anche in quelle soluzioni volte ad ottenere una certa impermeabilizzazione dei vari componenti, mi riferisco alle guarnizioni sull’alberino della bobina, a quella posta sul rotore e sull’ innesto della manovella, oltre sul coperchio che chiude il guscio e sull’asse della manovella. Ma non solo, anche la meccanica interna è volta alla ricerca di soluzioni valide e funzionali anche se la girante principale non è realizzata per forgiatura e lavorazione da un unico pezzo ma risulta ottenutaTEBEN-SEA-TROLLING-20000-part-interno-bobina per pressofusione di una speciale lega di zinco, rame e alluminio denominata  ACuZinc™, la bobina in alluminio è però forgiata a freddo e lavorata con macchine a controllo numerico, gli alberi principali sono in acciaio inox, l’innesto in acciaio della manovella è diretto su filettatura. Insomma quelli della Teben hanno si copiato ma hanno cercato di farlo bene  e se a questa prima impressione si affianca quella di un esperto come Alantani non c’è dubbio alcuno che ci troviamo davanti ad un prodotto abbastanza riuscito che oltretutto ha dalla sua anche un incredibile rapporto qualità-prezzo. Inoltre se consideriamoTEBEN-SEA-TROLLING-20000-part-manopola che in Italia c’é un centro assistenza con ricambi originali, forniti solo però per gli acquisti effettuati in Italia e tracciati grazie a codici particolari, dobbiamo riconoscere che con meno di 300€ possiamo confrontarci  con i tonni nostrani senza dover accedere ad un mutuo in banca, il che visti i tempi non guasta certo. Si tratta in buona sostanza di un attrezzo destinato ad impieghi gravosi che non mi dispiacerebbe portarmi dietro anche in qualche spedizione tropicale per potergli provare veramente i “cerchioni” nel confronto con altri senz’altro più blasonati e cari competitor, in quel caso potremo veramente vedere come saprà affrontare   la prova reale e definitiva dell’ Oceano. 


300 PAGINE DI PESCA, VIAGGI, FOTOGRAFIA, AVVENTURE, COMPLETAMENTE GRATIS

BOZZA-LANDING-PAGE-KFTMAG-GIF-ANIMATA-April-2014

NON PERDETE L’OCCASIONE DI SCARICARE IL VOSTRO MAGAZINE ONLINE DA QUI

Condividi su:

Lascia un Commento: