» 28 set 2020

Big Mama Kayak Triken 405

BIG-MAMA-KAYAK-TRIKEN-405-cover

Lo avevo intravisto di sfuggita alla scorsa edizione di Pescare Show, ma quando sono andato la domenica per una visita  approfondita, l’azienda aveva già sbaraccato tutto causa coronavirus. Ora, dopo una gestazione di un anno,  il Triken 405 della Big Mama Kayak dovrebbe essere già in consegna in questo mese di giugno ad un’ offerta straordinaria di lancio per i primi 50 kayak ordinati. Una novità decisamente interessante per diversiBIG MAMA KAYAK TRIKEN 405 part coperta motivi. Il primo è che si tratta di un prodotto interamente progettato in Italia dal design Claudio Campioni, che ha realizzato per conto di Big Mama Kayak altri 4 scafi, che è costruito in Italia da una azienda leader nel settore del rotomolding, lo stampaggio a caldo per rotazione dello stampo di articoli in polyethylene, come confermatomi personalmente dal titolare il Sig. Luigi Bottini, e terzo ed ultimo motivo che finalmente viene ad interrompersi il rigido monopolio costituito dagli Hobie che sino ad oggi hannoBIG MAMA KAYAK TRIKEN 405 part prua LUMINAR  1 fatto il bello ed il cattivo tempo. Lo scafo è lungo 4,05 mt e largo 0,89 mt ha la prua abbastanza affilata, di cui apprezziamo l’incavo della maniglia per il trasporto con l’apposito carrellino, la chiglia ha il profilo tipico dei trimarani, che va allargandosi sempre di più verso la poppa che risulta quasi tronca, una soluzione che dovrebbe garantire una notevole stabilità secondaria, in grado di permettere facilmente anche la pesca in piedi. Big Mama Kayak Triken 405  viste generaliPesa complessivamente 40 kg, ma non sappiamo dirvi se si tratta del peso dello scafo nudo o no, dovrebbe essere collaudato per pescatori sino a 150kg di peso, ma il titolare mi ha parlato di un probabile carico max gestibile di circa 400 kg. Al centro del vasto pozzetto principale abbiamo la sede per il motore a pedali “Plug & Play” con propulsione ad elica, ad ogni pedalata completa corrispondono 10 giri dell’elica che ovviamente consente la marcia avanti/indietro del kayak, ed è facilmente smontabile.BIG NANA KAYAK TRIKEN 405 part pedali BIG MAMA KAYAK TRIKEN 405 particolari a

A prua è ricavato un ampio gavone (A) di forma rettangolare piuttosto profondo, può contenere oltre una decina di litri d’acqua e vi si può montare una pompa per il ricambio dell’acqua pescata da un foro sotto la chiglia. Da segnalare che il coperchio del gavone non è in plastica ma anch’esso in polyethylene ottenuto con uno stampo apposito e anche questo marchiato (B)  con il logo Big Mama in rilievo. Insolite le pedane poggiapiedi (C) per un kayak a pedali ma utilissime non solo durante la pagaiata ma anche per stabilizzare lo scafo spostando il peso del corpo. Le guide per montare accessori del tipo Railblaza sono incassate sulle fiancate ed offrono pochissimo appiglio. C’è anche il classico sedile rialzato  (D) è regolabile in altezza e posizionabile a seconda della statura BIG MAMA KAYAK TRIKEN 405 part gavone e portacanna post  BIG-MAMA-KAYAK-TRIKEN-405-particolari

del pescatore. Dietro il sedile c’è ancora posto per sistemare delle scatole portaesche artificiali o minuteria varia, mentre in linea con i due portacanne ad incasso posteriori, altri due sono posizionati anteriormente, c’è un vano portaoggetti. La poppa è ampia, dotata di 2 maniglie e del sistema del timone (A) accessorio quasi obbligatorio nei kayak a pedali. Il timone è comandato da una leva (B) posta sulla fiancata sinistra all’altezza del sedile, sempre su questo lato ma all’interno della fiancata c’è la corda (C) per ritirare in posizione di riposo la barra del timone. Sulla parete  inclinata posteriore del gavone di poppa c’è il grande logo in rilievo (D) di Big Mama.BIG MAMA KAYAK TRIKEN 405 part portacanna incasso postIl Triken appare ben realizzato con spessori dello scafo differenziati ma uniformemente robusti per poter sopportare urti e cadute, soprattutto viene venduto completamente accessoriato con 4 portacanne ad incasso, 2 portacanne orientabili,  sedile in alluminio e seduta in nylon, timone, 2 gavoni d’ispezione, binari portaccessori, 5 maniglie, punta piedi, diversi piccoli vani portaoggetti, magari da completare con una retina a maglie strette di contenimento elastica, ferma pagaia esterni. Pronto all’uso quindi. Peccato proprio non aver previsto uno scasso sulla chiglia adattabile tramite specifiche cover diBIG MAMA KAYAK TRIKEN 405 part sedile regolabile protezione ai più comuni ed utilizzati trasduttori in genere impiegati ampiamente per le varie tecniche di pesca. Sulla carta sembrerebbe un ottimo scafo, ma come sempre dico resta da vedere la prova in acqua, l’equilibrio primario e secondario, la velocità e lo scivolamento, oltre alla robustezza e durata del sistema di propulsione a pedali, congegno meccanico soggetto a notevole sforzi ed usura. Visto il prezzo si può solo dire che …se son rose…!

(Si ringrazia il Sig. Luigi Bottini per averci messo a disposizione le  numerose foto dei particolari costruttivi del Triken che corredano questo post)


Logo-Kayakero-Magazine

LEGGI GRATIS LA TUA RIVISTA DI PESCA ONLINE KAYAKERO MAGAZINE


001--KM-DECEMBER2019COVER-b

LEGGI IL NUMERO DI FEBBRAIO DI KAYAKERO MAGAZINE

Condividi su: