» 24 giu 2021

Blue Trolling Tubertini

BLUE--TROLLING------CoverPer gli appassionati di traina, Tubertini  dimostrando  ancora una volta di credere nel settore mare,  dopo la serie da Big Game “A One” studiata da Alberto Bartoli per il drifting al tonno, ci propone una gamma di quattro canne da trolling specificatamente studiate per coprire tutte le esigenze della piccola traina   che parte dalle 8lbs – 12lbs per arrivare alle 20lbs e 30lbs per la traina media e di fondo con il vivo.BLUE--TROLLING-----Still-life-canna 

BLUE-TROLLING-Tubertini-serigrafieStiamo parlando di traina costiera rivolta a prede tra le più varie che troviamo sia a poche centinaia di metri dalla costa che a qualche miglio. Piccole e medie prede quindi come occhiate, barracuda, spigole e serra, ma anche palamite, tombarelli, alletterati, lampughe, da insidiare con esche artificiali e naturali, senza escludere ovviamente per le classi sino alla 30 libbre neanche la traina con il vivo per lecce amia, dentici e ricciole. Il manico è in EWABLUE--TROLLING-----Manico con l’incisione al laser del logo Tubertini ed una sagomatura ergonomica della parte superiore, come abbiamo detto il porta mulinello è in alluminio anodizzato blu electric con doppia ghiera di fermo e rondella in gomma, in alluminio anche la crociera ed l’inserto di raccordo superiore tra l’EWA ed il fusto della canna con lo spigot. Gli anelli sono a doppio ponte e telaio robusto in numero di 8 + l’ apicale e sono tuttiBLUE--TROLLING-----Part-doppia-legatura montati con doppie legature e ben sigillati con resina bicomponente. La verniciatura è in blu con rivestimento protettivo in coat trasparente e nell’insieme la canna appare montata e rifinita con cura. A complemento c’è un fighting butt in EWA che protegge la crociera in alluminio e che ne consente l’utilizzo anche senza cinturina e una custodia con 2 comparti di tipo floscio. La serie è stata inoltre testata da Alberto Bartoli in diverse battute diBLUE--TROLLING-----Crociera-alluminio pesca in Tirreno e Corsica. Con questa gamma di canne da traina mediterranea Tubertini conferma la sua attenzione verso un segmento dove gli appassionati chiedono attrezzi essenziali e robusti per un uso rude in barca, con caratteristiche di sensibilità, potenza e leggerezza che ben si adattano alla tipologia di pesca costiera per la quale sono progettate. Versatili nell’utilizzo sia con piccoli minnow o lures per pelagici di brancoBLUE--TROLLING-----Part-apicale ma anche con esca viva disposta dalla superficie sino ai pressi del fondo per insidiare specie di predatori varie e diverse. Un prodotto interessante oltrechè per le sue estrinseche qualità e caratteristiche anche per l’ottimo rapporto qualità prezzo

VALUTAZIONI FINALI

L’innesto tra il fusto (122 cm.) ed il manico (70 cm.) è realizzato con il sistema brevettato N.I.C.I. il classicoBLUE--TROLLING-----Part-innesto-NICI spigot con il profilo dei due segmenti a “becco di clarino” una innovazione tutta by Tubertini per evitare il più possibile la rotazione del fusto sullo spigot. Le canne Blue Trolling sono state progettate quindi per poter esprimere il meglio anche nelle classi più leggere e per questo il progetto di partenza ha privilegiato una conicità del fusto abbastanza accentuata. Rapportata alla lunghezza totale di circa1,95 mt questa conicità siBLUE--TROLLING-----Portamulinello-alluminio esprime con un fusto potente e rigido nella parte bassa che poi si innesta sul manico, con una cima di conseguenza e in proporzione alle varie classi, sottile e quindi sensibile e reattiva, in grado di consentire pertanto una azione equilibrata anche nelle categorie più leggere. Molto contribuisce a rendere l’azione di queste canne decisamente progressiva anche la scelta di un manico assai simile al concetto di stand-up piuttosto che di una canna da trolling tradizionale, con il porta mulinello spostato verso il basso, per trasferire maggiormente il baricentro della canna verso la sede del bicchierino della cintura da combattimento che diventa in questo un utilissimo accessorio per tutte le fasi della pesca. Abbiamo così una cima reattiva che segnala il più piccolo movimento dell’artificiale o dell’esca viva in acqua ed i ⅔ del rimanente blank che conferiscono il nerbo adatto a combattere e contrastare anche occasionali prede di taglia extralarge. Stupisce anche la relativa leggerezza di questi attrezzi, pur corredati di porta mulinello in alluminio, crociera e anelli a doppio ponte dal telaio robustissimo che ne lascia intuire la realizzazione basata su carbonio alto modulo ed alta resistenza e resine di modernissima concezione.

PRODOTTO E DISTRIBUITO DA

logo-tubertini-standard

Condividi su:

Lascia un Commento: