» 26 feb 2021

Zuker’s Tuna Feathers

ZUKER-S-Feathers-cover

Pubblichiamo il 700° post di Kayakerofishingtackle.com parlando di artificiali antichi quasi quanto la pesca a trolling, infatti  le Zuker’s Tuna Feathers derivano direttamente dalle antichissime esche, realizzate con fibre vegetali,  usate dai popoli polinesiani per la pesca di tonni e marlin. L’azienda di Oceanside in California, una località tra Los Angeles e S.Diego è dagli anni ‘70 che realizza queste “running straight lures” che ormai sono divenute per molti pescatori sinonimo di esche da trolling, un pò come è accaduto con gliZUKER-S-Feathers--b artificiali Rapala che sono per molti anni diventati sinonimo di minnows. Le Tuna Feathers sono le classiche teste piumate che hanno una lunga tradizione anche nella pesca a traina in Mediterraneo sulle quali è stata sviluppata una particolare testina in resina trasparente che ricopre il corpo metallico all’interno con il  tubetto centrale in ottone per il passaggio della lenza del terminale che costituisce l’anima dell’artificiale. All’interno della testina sonoZUKER-S-Feathers---part-testa-a anche sistemati due foil sagomati di materiale olografico metallizzato oltre che i due classici e grossi “dolly eyes” o occhi di bambola con pupilla mobile. Questa testina viene anche definita “bullet head” o testa di proiettile per la sua forma altamente idrodinamica che consente velocità sino a 12 nodi per la sua capacità di opporre pochissima resistenza all’avanzamento e di nuotare con una traiettoria piuttosto regolare ben sotto il pelo dell’acqua.ZUKER-S-Feathers-cover-a

Le Zuker’s Tuna Feathers sono guarnite con una folta coroncina di piume di collo di gallo di ottima qualità colorate ed abbinate in tinta in varie e classiche combinazioni, come il bianco-blu, il bianco-rosso, il giallo-verde, il purple-nero, il giallo-bianco e il tutto è completato da un octopus tono su tono.

TUNA-TROLLING

Per la loro particolare forma idrodinamica sono particolarmente adatte ad essere montate in sequenza sugli outriggers laterali sulla scia delle tradizionali terza e quarta onda, qui grazie anche al movimento oscillatorio degli outriggers esprimono il massimo aprendosi e chiudendosi ritmicamente sull’onda. Esche tipiche da tunnidi come i rossi di branco e le alalunghe ma anche artificiali adatti in combinazione con strip naturali o in silicone per le aguglie imperiali che sul primo attacco mancato paiono enormemente più invogliate a ripetere lo strike se percepiscono qualcosa di morbido. Alalunghe-web

ZUKER-S-Feathers---modello-grandeRecentemente Jigging Italia ha deciso di importare direttamente questi artificiali che prima bisognava ordinare dagli U.S.A. con tutti i problemi legati ai costi aggiuntivi di spedizione e dogana, saranno quindi disponibili i modelli classici da 6” e 1,75oz e i più grandi da 8,5” e 3,5oz nelle colorazioni delle foto allegate. Le skirt lures sono vendute ovviamente “naked” per consentire agli angler di scegliere il terminale e l’amo più indicato o i preferiti.


Condividi su:

Lascia un Commento: