» 4 lug 2022

Entice Seduce Dive Shout

ENTICE-SHOUT-cover

La Shout, azienda leader giapponese nel settore del vertical e light jigging,  che ci ha abituato a innovazioni importanti nel settore del vertical  da un pò di tempo si è   cimentata nella produzione di artificiali da spinning pesante. Non si tratta solo di un up date per adeguarsi alle mode del momento come il popping e lo spinning tropicale, perchéENTICE-SHOUT-Vista-laterale-superiore-inferiore durante i pretest  l’obiettivo dichiarato di questo nuovo Entice, uno stick bait, erano pesci come le yellowtail   le ricciole del Pacifico, che in particolari momenti e stagioni, vengono volentieri a galla ad attaccare questi artificiali, al pari dei grandi carangidi tropicali e dei tunnidi in genere. Un comportamento che questi predatori assumono in occasione diENTICE-SHOUT-------Still-life-fondo-nero mangianze di superficie, assieme a palamite e altri tunnidi con i quali a volte condividono le stesse aree di caccia, preferendo un esca che si muove velocemente a galla piuttosto che un jig lavorato in profondità. Una situazione piuttosto rara ma non impossibile, che portaENTICE-SHOUT-------Particolare-attacco-centrale come conseguenza fragorosi e spettacolari attacchi a galla sul pencil, tanto da sedurre e affascinare persino Makoto Ono San, il testimonial e lure design tra i più famosi in Giappone e nel mondo. Realizzato in legno, selezionato per la sua robustezza e compattezza, secondo i più classici dettami di questa tipologia di “wooden bait” l’Entice ha una forma piuttosto affusolata, come un grosso sigaro schiacciato sui lati e rastremato alleENTICE-SHOUT-------Particolare-serigrafia due estremità. Presenta un foro passante nel senso della lunghezza al cui interno c’è laENTICE-SHOUT-------Particolare-attacco-posteriore robusta armatura in filo d’acciaio inox con la quale è costituito l’attacco di testa e l’attacco posteriore che ingloba anche la tipica zavorra di coda di questi artificiali. Sul telaio passante si inserisce anche la robusta girella Crane che costituisce l’attacco girevole centrale. Un sistema che tende a scaricare le torsioni laterali esercitate da grosse prede che abbiano abboccato all’ancoretta centrale, in testa una rondella chiude lo spazioENTICE-SHOUT-------Particolare-livrea-olografica dell’invito del foro per il telaio. Particolare cura è stata posta nella finitura superficiale di questa esca con un particolare laser tape olografico, posto lungo i fianchi, dagli effetti specchiati ed iridescenti davvero inusuali con la texture impressionistica del disegno delle branchie e l’occhio colorato di rosso, 6 le colorazioni proposte. Il dorso ed il ventre sono ricoperti di glitter luccicanti ed infine il tutto è ricoperto di uno speciale coat trasparente vetrificante a spessore che rende la superficie liscia ed omogenea. L’Entice Seduce Dive è proposto in 3 misure differenti 150mm/40gr – 170mm/56gr – 190mm/79gr e si intuisce subito che il suo utilizzo è indirizzato a prede extralarge, sia nel tropico che in Mediterraneo.

VALUTAZIONI FINALI

Il modello più piccolo si può anche utilizzare per le Lecce amia dalla barca, oltre che per le ricciole, nei casi indicati sopra, ed ovviamente per i tonni di branco nell’ occasione di trovarsi in piena mangianza a galla e nel periodo di pesca consentito dalla legge. Gli altri due sono decisamente indicati per un target differente tanto che oltre alle solite ancorette Owner ST-66 nelle misure big sarebbe consigliabile anche utilizzare ami singoli del tipo dei Decoy Sergeant sino alla misura dell’8/0 o meglio ancora, i Kudako Shout, in questo caso montati con doppio anello spaccato per mantenere l’allineamento, da almeno 400 lb di resistenza…e non pensiate stia esagerando. Nel lancio l’ Entice vola abbastanza bene, a patto di lasciare un drop adeguato, in acqua si dispone verticalmente sulla superficie. Va recuperato a canna bassa mantenendo costantemente in tensione il ENTICE-SHOUT-------Particolare-attacco-testafilo e si presta a diverse tipologie di azione. Jerkato con lunghi strattoni e brevissime soste, emette una lunga scia di bolle poco sotto la superficie, e pare sia riuscito a far attaccare a galla diverse yellowtail giapponesi restie ad abboccare ai soliti jigs metallici, mentre recuperato con corti e rapidi movimenti assume la tipica andatura walk-the-dog assai irritante per grossi GT apatici. Anche un recupero velocissimo, facendolo letteralmente scivolare sulla superficie increspata tra le onde riesce ad eccitare adeguatamente numerosi predatori del pelago, soprattutto tunnidi di branco. Proprio in questa ampia gamma di varianti di utilizzo e recuperi e nella sua ecletticità anche in presenza di diverse e opposte condizioni meteo, sta secondo me la dote migliore di questo pencil bait che potrebbe risolvere positivamente molte situazioni difficili. In acqua è abbastanza equilibrato a patto di utilizzare ancorette ed ami singoli di buon peso e misure, senza aver paura di esagerare con le dimensioni, che aiutano l’artificiale a mantenere il suo assetto migliore. E’ un artificiale molto curato, realizzato in legno e ottimamente rifinito secondo i migliori dettami estetici e funzionali propri dei lures building più famosi e pertanto il suo prezzo finale è elevato e  si inserisce in quella gamma di esche destinate ai veri amatori del genere.


IMPORTATO E DISTRIBUITO DA

Artico logo


DELLA STESSA AZIENDA SU KFT

Answer-Shout-Scontornato6_thumbKABURA ANSWER Shout

Oggi con l’esplosione del light jigging le cose sono radicalmente cambiate, c’è maggior curiosità ed attenzione verso un settore che ha dimostrato  …leggi qui

 

ANSWER-SHAFT-SHOUT-Part-manico_thumb1Shout Answer AS-643-2 6’4”

Una canna specifica da utilizzare per il light jigging con i kabura e la nuova tecnica dei Tenya per avere la massima sensibilità sulle tocche e una corretta gestione del recupero delle prede…leggi qui

 

LIGHTEN-SHOUT-Vista-superiore-l_thumbLIGHTEN Shout Jig

Jigs leggeri, idrodinamicamente studiati per ottenere il massimo dei movimenti possibili con un recupero lento e attentamente modulato. Sono le esche della nuova frontiera del vertical jigging dove sensibilità e massimo…leggi qui

Condividi su:

Lascia un Commento: