» 20 apr 2018

Ziphius™ drone subacqueo

Ziphius-Azorean-cover

Forse chiamarlo “drone subacqueo” è improprio ma questo Ziphius™ dell’ Azorean Aquatic Technologies    è a tutti gli effetti un piccolo “esploratore” acquatico anche se può viaggiare solo sulla superficie dell’acqua. Nato dalle esperienze di alcuni ricercatori delle Azzorre nel campo dei ROV il progetto Ziphius™  ha origine nel 2012, nel 2014 viene lanciata una campagna di “crowfounding” per la ricerca di fondi. Si tratta più propriamente di un “robot acquatico” comandato tramite Wi-Fi con una App viaZiphius-Azorean smartphone controlsmartphone o IPad. Un guscio idrodinamico, antiribaltamento anche in presenza di onde corte e formate grazie al particolare baricentro, che contiene una batteria per alimentare due eliche, il motore del supporto della videocamera  e al cui interno, nella pinna superiore, trova anche posto l’antenna di ricezione del segnale. Segnale che ha unZiphius-Azorean raggio d’azione di circa 90/100mt . Anteriormente è posizionata una videocamera HD  che gira a 720p e che può muoversi lungo l’oblò di ripresa per filmare sia sopra la superficie che sotto con un autonomia di cicra 1 h. Lo  Ziphius™ si può muovere alla velocità di circa 6 mph ed è dotato di un software che individua un soggetto da riprendere nelle vicinanzeZiphius-Azorean-riconoscimento-soggetto seguendolo nei suoi spostamenti in modo autonomo qualora noi sullo smartphone selezionassimo questa funzione. E’ dotato anche di alcune luci che superiormente lampeggiano nel caso di scarsa autonomia della batteria, di segnale irraggiungibile, del corretto funzionamento video ed altro. Peccato che sul sito si parli ancora solo di pre-order il che lascia supporre che il progetto sia ancora nella sua fase iniziale di acquisizione fondi, anche se esiste forse  la possibilità di acquistare un set per autocostruirselo.Ziphius-Azorean-set-fai-da-teCerto ormai il progetto avrebbe magari bisogno di alcune serie modifiche, a cominciare dalla videocamera che dovrebbe avere maggior risoluzione e magari anche il formato 4k a 30fps ed inoltre lo Ziphius™  dovrebbe essere dotato di un antenna “estensibile” con il ricevitore che rimane a galla  e un avvolgitore del cavo antenna che consenta almeno di scendere di un paio di metri verso il fondo. Alcuni hanno montato una piccola GoProZiphius-Azorean-e-GoPro-Session Session sulla parte emersa e magari se ne potrebbe montare un altra sulla chiglia…ma sicuramente il progetto seppur valido inizialmente ha bisogno ormai  di alcune sostanziali modifiche per poter essere appetibile. Vedremo e intanto registriamo che altri costruttori si stanno indirizzando verso la realizzazione di veri e propri “droni subacquei” tutti però con la ovvia limitazione  di doversi trascinare dietro il cavo di comando.


LA TUA RIVISTA DI PESCA E CULTURA MARINARA

BANNER-KAYAKERO-GIUGNO

COMPLETAMENTE GRATIS, SFOGLIALA QUI

Condividi su: