» 12 dic 2017

Spydro underwater camera

SPYDRO cover

All’inizio era solo la Water  Wolf Camera poi è arrivata la Go Fish Cam e a seguire la Fishspy e infine l’ultima in ordine di tempo la  Hook-Eye Sportfishing ma come era prevedibile non finisce qui! Pur essendo stata fondata nel 2015  a Caesarea in Israele la start up Spydro ci ha messo quasi 3 anni per essere definitivamente messa punto nella sua versione Beta e ora dovrebbe presto essere commercializzata. La Spydro a differenzaSPYDRO srill 2017-08-10_1210di molti dei suoi competitors è realizzata in un unico guscio  senza alcuna apertura  all’esterno e quindi non ci sono O-Ring che si possono rovinare o ghiere filettate  difettose, riducendo così drasticamente il rischio di eventuali allagamenti, che comunque, occorre precisarlo,  avvengono quasi sempre per incuria o scarsa attenzione da parte dell’utilizzatore. La forma finale a cui si è arrivati è molto idrodinamica, lunga circa 14 cm pesa in tutto circa 85 gr ed è stata testata sino a 126 mt di profondità. Ai lati della fotocamera due led luminosi  e in testa due alette stabilizzatrici che assieme ad una zavorra16124191_1861350974149912_8570433533510680576_n sul fondo assicurano una certa stabilità a tutto il sistema.  Funziona e si accende in acqua grazie ai sensori metallici posti sulla parte alta e tramite questi si ricarica con l’apposita basetta predisposta. La batteria interna L-Ion ha una durata di registrazione di circa 4 h. sempre all’interno abbiamo una scheda SD da 32 GB su cui è possibile registrare video in HD da 1080p 30 fps o 720p 60/30fps. E’ dotata di sistema Wi-Fi che consente grazie ad una apposita App per Android e IOS di scaricare i video, operazione possibile però solo fuori dall’acqua. In effetti è questa la grande novità17424919_427324987603861_1742076396084774033_n della Spydro che proprio grazie al Wi-Fi è anche in grado di trasmettere in tempo reale le immagini subacquee, solo però se la videocamera ha la parte anteriore del corpo fuori dall’acqua e si trova nel raggio di circa 100 mt. La App inoltre registra su una carta la rotta seguita dall’imbarcazione e aggiunge dati sulla temperatura dell’acqua e way point che possono essere immediatamente condivisi su una specie di banca dati tramite Cloud  che raccoglie e conserva tutte  le informazioni. Per il resto le prestazioni sono del tutto simili a quelle di tutte le altre “ Fishing CAM” già in commercio. I video soffrono come in tutte, di un framrate troppo basso per poter registrare fedelmente i momenti culminanti dell’attacco da rivedere poi in slow motion,   ma comunque sufficiente per consentirci di visionare i momenti dell’avvicinamento alle esche, le reazioni di queste di fronte al predatore e tutti quei comportamenti che altrimenti non potremo13411678_286997671636594_5263437737133807451_o mai conoscere. In effetti, sta tutta qui, la spettacolarità e l’unicità di questo genere di riprese che ci consente di aprire una finestra su un mondo per noi del tutto sconosciuto. Non è da escludere che in futuro si possa avere anche una discreta qualità di ripresa che ci permetta di ottenere anche  dei fermi immagine decenti. Dovrebbe essere commercializzata intorno ad un prezzo oscillante sui 249$ ma sono dati indicativi. Al momento non sappiamo se e chi deciderà di importarla in Italia, al momento il lancio è ancora nella fase di Kickstarter, se la ordinate adesso risparmiate il 30%, ma poi bisogna vedere se l’operazione di rastrellamento fondi per far partire la produzione va a buon fine, questo il LINK.Spydro caratteristiche tecniche


LEGGI ONLINE GRATUITAMENTE KAYAKERO MAGAZINE DI LUGLIO 2017001--KFTJUNE-2017

SCARICA L’ APP ISSUU READER PER ANDROID QUI

Condividi su: