» 15 nov 2019

Yamashita Maria Fla Pen 85 Tutorial

Spinning-Fla-Pen-85S-1

Animazione-GIF-FLA-PEN-85S

Presentato qualche anno fa come autentica innovazione il Fla-Pen 85S di Yamashita-Maria era effettivamente un artificiale decisamente originale ed inedito, la paletta posta in coda che ruota e durante il lancio si dispone in perfetto allineamento con il corpo era veramente una genialata che consente a questo artificiale di raggiungere facilmente distanze impensabili ad altre esche. Ma nonostante tutto ciò il Fla-Pen 85S, da “FLAt PENcil” per via della paletta in coda, non ha avuto quel successo che ci si augurava e che meritava. Francamente anch’io devo dire che ero stato inizialmente sviato dai video e descrizioni jap che lo consigliavano per la spigola sulle lagune e acque basse di foci e canaliFla-Pen-S85-viste-globali portuali, e di questo parlo anche nel video-tutorial girato alla sua uscita (LINK) ma poi grazie alle sue notevoli qualità balistiche abbiamo cominciato ad utilizzarlo sulle nostre scogliere. Forse complice una stagione di spinning particolarmente avara di condizioni meteo ottimali per lo spinning sulla scogliera ci siamo trovati spesso a dover fare distanza a causa di mare troppo mosso che ci rendeva inaccessibili le solite postazioni di pesca e quindi costretti ad arretrare,  dovevamo forzare al limite del possibile i nostri lanci con la necessità di arrivare sulle schiumate più promettenti.Extreme-spinning Dopo aver dato fondo alla solita batteria di long jerk da 28 e passa grammi passando per darter di vario tipo e foggia non restava a me ed al mio socio  che raschiare la scatola delle esche e i primi Fla-Pen  85S sono volati in acqua tra la schiuma più vorticosa.  Forse un impiego non del tutto consono che ci vedeva  titubanti all’inizio, soprattutto io che francamente non credevo che una spigola in mezzo a quell’inferno potesse degnare di attenzioni un artificiale tutto sommato piccolo e dal nuoto assai particolare.  Ricordiamo infatti che il Fla-Pen 85S ha un wobbling non certo molto accentuato ma possiede piuttosto un andamento altalenante del corpo che crea in acque calme una serie di notevoli vortici, ma tra la risacca più turbolenta come si sarebbe comportato? Fla-Pen-S85-movimento-verticale

Animazione-GIF-FLA-PEN-85S

12660394_945125072231540_752618081_nEbbene con estrema sorpresa sono arrivate le prime spigole anche in condizioni decisamente difficili per altri artificiali apparentemente più performanti. Lo ammetto, non me lo aspettavo, ma i risultati sono stati decisamente sorprendenti. Tra le migliori performance del Fla-Pen 85S c’è da mettere al primo posto la facilità di lancio,   il volo in perfetto assetto e le notevoli distanze raggiungibili, inoltre aggiungerei la capacità di rimanere nelle zone più “Hot” per più tempo rispetto ad artificiali tradizionali proprio per ilSpinning-Fla-Pen-85S-5Spinning-Fla-Pen-85S-2 Spinning-Fla-Pen-85S-1-rilasciofatto di poter essere recuperato  abbastanza lentamente senza perdere il suo potere attirante. Recuperato a canna alta riesce a sostare appena qualche palmo sotto la superficie ed a passare indenne anche in zone di scogliera decisamente bassa, inoltre non risente eccessivamente delle correnti e mantiene bene il suo assetto anche tra forti correntoni e schiumate tipiche da “lavatrice”. Certo non è così facile da animare e recuperare come apparentemente potrebbe sembrare da questo tutorial, serve intanto una canna lunga e con azione moderatamente progressiva con la cima sensibile e non troppo rapida per mantenere sempre un certo contatto con l’esca ed una buona tecnica per evitare di perderlo ad ogni lancio tra gli scogli affioranti e il basso fondale.Video-Fla-Pen-Kayakero-KFTUBE


300 PAGINE DI PESCA, VIAGGI, FOTOGRAFIA, AVVENTURE, COMPLETAMENTE GRATIS

20140130_0173-Sam-Colvin

NON PERDETE L’OCCASIONE DI SCARICARE IL VOSTRO MAGAZINE ONLINE DA QUI

Condividi su: