» 21 ott 2018

Spinning ai calamari

EGING-spinning-cefalopodi

Pratica antica quella della pesca dei calamari,  effettuata da terra, durante le ore notturne ed ultimamente anche  quelle diurne. Certo sono cambiati gli attrezzi ed alle semplici totanare, una volta costituite da un semplice fuso di piombo colorato di bianco ed armato con i classici cestelli, a cui a volte veniva aggiunto anche un esca naturale come un alaccia salata o una semplice boga legata attorno al fuso, oggi abbiamo davvero di che sbizzarrirci con i mille modelli offerti dal mercato.EGING-spinning-cefalopodi-al--tramonto Ma non è di questo che oggi voglio parlarvi perché ci sono in giro davvero tanti “guru” di quello che viene anche comunemente chiamato “Eging” in onore al Sol Levante da cui arrivano la stragrande maggioranza delle attrezzature dedicate a questa tecnica.EGING-spinning-cefalopodi-a-volte-seppie Recentemente sono stati introdotti per questa pesca delle speciali “Sinker Mask” una specie di “maschera zavorrata” appunto che si inserisce sulla testa delle totanare con la duplice funzione di aumentarne il peso e consentire così di raggiungere notevoli distanze durante il lancio ed allo stesso tempo di affondare assai velocemente raggiungendo rapidamente anche elevate profondità contrastando eventuali forti correnti.EGING-spinning-cefalopodi-Mask-Shimano-12-gr Abbiamo quelle della Shimano “Egixile mask sinker” in misure e grammature diverse da 5-12gr e da 20ge sino a 60gr quest’ultima sicuramente dedicata alla pesca dalla barca.Yamashita-sinker-D-Deep Non è da meno Yamashita con un Egi sinker assai simile il D-Deep  disponibile nelle misure 3,5/5/10/15/20gr che si inserisce sulla testa della totanara e infine il Nosecone che è un sinker per totanare di uso direi universale e si adatta a tantissimi modelli anche questo disponibile nelle misure e grammature daEGING-spinning-cefalopodi-Nosecone 5/10/15/20/25/30gr. Pur apparendo assai simili tra loro queste “teste zavorrate aggiuntive” conferiscono alle totanare su cui sono montate un diverso assetto. Quelle della Yamashita e della Geecrach Nosecone hanno il baricentro decisamente spostato in avanti e quindi la totanara “picchia” letteralmente verso il fondo in caduta e solo con il successivo recupero a jerkatine più o meno ampie, più o meno veloci la totanara riprende il suoEGING-spinning-cefalopodi-discesa-con-sinker-mask bilanciamento naturale per poi ricadere in verticale durante il rilascio. L’Egixile Mask Sinker Shimano, soprattutto  nelle sue versioni più leggere invece s’incarica  di appesantire in generale la totanara, facendola si affondare più velocemente ma al contempo mantenendoShimano-EGI-Sinker anche durante la caduta  una specie di equilibrio statico,  cosa che nelle grammature più pesanti non avviene per il notevole divario tra il peso decentrato sul capo e che sicuramente ne orienta e restringe l’utilizzo dalla barca in presenza di forte scarroccio o correnti a notevole profondità. Insomma come la si voglia vedere questi accessori sicuramente ampliano il campo di azione di tutti gli appassionati della pesca ai cefalopodi, in qualche caso possono anche essere ritenuti indispensabili…ma è anche innegabile che contribuiscono ad alleggerire il portafoglio dei pescatori…e con l’Eging siamo solo all’inizio!EGING-spinning-cefalopodi-un-bel-tubone  

                                                             BANNER-LUNGO-HEADER

NON PERDETE L’OCCASIONE DI SCARICARE IL VOSTRO MAGAZINE ONLINE DA QUI

Condividi su:

Lascia un Commento: