» 19 ott 2017

Pescare Show 2016 report (seconda parte)

Affondatore-Cannon

Questo il comunicato stampa a conferma delle nostre prime impressioni: …”La seconda Edizione autonoma di PESCARE SHOW ha registrato una forte crescita e riunito una numerosa e qualificata community di appassionati, sportivi e operatori del mondo della pesca sportiva. La Manifestazione, organizzata da Fiera di Vicenza il 20 e 21 febbraio 2016, ha visto la partecipazione di 13.100 visitatori, in aumento del 14% rispetto al 2015, nonostante quest’anno si sia svolta una giornata di manifestazione in meno. Molto positiva la presenza di buyer stranieri, provenienti in particolare da Austria, Francia, Germania, Ungheria, Olanda, Russia, Serbia, Slovenia e Spagna... Il trend di crescita di questa Edizione ha riguardato anche il numero degli espositori, arrivati a 185, in aumento di quasi il 18% rispetto ai 157 dell’anno scorso e più che raddoppiati se confrontati al 2011″…

sport-sile

In questa seconda parte del report forse vedremo meno prodotti e più persone, eventi e tutto ciò che poi in definitiva è stata questa fiera di Vicenza per la pesca sportiva italiana. Un appuntamento al quale gli appassionati rispondono ancora e non solo per vedere gli ultimi mulinelli, canne, artificiali, etc. ma anche e in molti casi soprattutto per incontrarsi tra amici con una passione comune e perché no magari comprare quell’articolo sognato da

Stand

Stand-di-vendita-gadget

tempo a prezzi vantaggiosi. In effetti forse quello che funziona è anche il mix tra aziende e distributori ed i negozi di pesca che possono vendere in Fiera, ciò che per anni era stato osteggiato da molti ora si sta rivelando la marcia in più della fiera. Tantissimi i negozianti che nei 2 giorni della  kermesse hanno staccato diversi scontrini…non vi diranno mai quanti… ma state tranquilli che sotto questo punto di vista la soddisfazione è decisamente alta e ce ne sono alcuni che mi hanno detto che se si dovesse tenere  una fiera al mese avrebbero risolto molti dei loro problemi…!Marica Cicoria Kayakero e Alberto Salvini

Matteo-de-Falco-Sky

HFC-Channel

La-Pesca-Mosca-e-Spinning-Luisa

Poi ci sono i media, che in questa edizione erano presenti davvero in misura massiccia, ad iniziare da Sky Pesca con i miei carissimi amici e preziosi collaboratori di Kayakero Magazine Marica Cicoria e Alberto Salvini con il simpaticissimo Direttore editoriale del canale Matteo de Falco, e la simpatia ed entusiasmo dei giovani di HFC Channel sino alla bellezza prorompente di alcune standiste della carta stampata. A dispetto delle difficoltà che proprio quest’ultimo settore sta attraversando.Slovenia-Fishing-1

Poi ci sono stati meeting e convegni, qui nella foto in alto il meeting press della Slovenia tenuto dal responsabile dell’ente di promozione del turismo e pesca il direttore Dejan Pehar che ha illustrato tutte le varie potenzialità di pesca in quella vicina regione, per maggiori info clicca QUI. OWC Tuna Tournament a Porec in Croatia La fiera è stata anche occasione per presentare agli appassionati alcuni importanti eventi come il Tuna Tournament di Porec in Croatia dal 7 al 10 settembre 2016 valevole come evento di qualificazione per  l’Offshore World Championship 2016, per maggiori info cliccate QUIFly-Tyers

Grande successo ha riscosso anche l’ultima edizione del Fly Tyng Experience che ha visto raccolti i migliori flyers tyers italiani e stranieri con presenze di notevole spessore tecnico ed esperienza. Il pubblico e gli appassionati moschisti hanno davvero gradito ed affollato l’angolo della costruzione per imparare, scambiare consigli su tecniche di montaggio e nuovi materiali. Stand-Fly-Fishing Miuras-Lures

Vasca-lancio-Mosca

Pur se relegato sotto un solaio tetro e metallico quasi al buio il padiglione della mosca ha visto anch’esso un  notevole aumento di pubblico, presenti quasi tutte le marche più famose e importanti negozi, sempre affollata anche la casting pool dove volteggiavano in aria, a volte abbastanza pericolosamente le code di ogni misura e lunghezza, nonostante tutte le paratie di protezione.Stand-APR

Ho ritrovato tantissimi amici al piccolo ma caloroso stand di APR (Alleanza Pescatori Ricreativi) con Laura Pisano e suo marito Danilo assieme a Dario, Nico, Enos e tanti altri che sarebbe impossibile nominare tutti, sempre in buona compagnia di soppressata casalinga, ottime bottiglie e dolci superlativi…adesso avete capito perché ci faccio sempre una visita!Vasca-specie-freshwater

Una enorme vasca conteneva quasi tutte le specie di pesci d’acqua dolce presenti sulle acque italiane, trote,lucci, persici,  si lasciavano fotografare e riprendere come se si trovassero nel loro ambiente naturale.


Alfio-ritratto-quadrato…LE CONSUETE “CHIACCHIERE” FINALI DEL PIRATA…

Artico-manico-Carbonio-2Abbiamo “updatato” il post con i dati relativi al numero dei visitatori fornitoci dall’organizzazione e per quanto concerne l’afflusso di pubblico non mi pare ci sia niente da lamentarsi. Diverso invece il discorso per quanto riguarda il fatto che anche in questa edizione abbiamo avuto diverse aziende che continuano il loro “boicottaggio” nei confronti di Vicenza decidendo di non partecipare. Un atteggiamento che ricorda molto da vicino

VMC-Barblessquello del marito che per fare un dispetto alla moglie si taglia le palle…e non aggiungo altro! Inoltre c’è anche da puntualizzare che ormai queste fiere si fanno per il pubblico, per incontrare e salutare gli amici e che ormai sono lontanissimi i tempi nei quali i negozianti venivano in fiera anche per ordinare gli articoli e le novità presenti; spariti quasi del tutto i salottini privati riservati alla firma delle famose copie commissioni. Finiti quei

Gabriele-e-Sergio-della-Chiesa tempi e già  da un bel pezzo! Poi ci sono alcune valutazioni di carattere più generale slegate all’evento. In fiera ho appreso dell’imminente “calata” sul mercato italiano di una grossa catena di vendita specializzata nella pesca sportiva originaria d’ oltre Alpe e di un altra invece dalla Germania, anche se  entrambi le notizie si riferiscono a voci di corridoio, ed al momento non posso ne confermarle e nemmeno smentirle. IlLumica-Inchiku mondo della pesca sta cambiando anche nelle regole che riguardano distributori ed importatori, ormai grandi piattaforme di vendita online hanno messo gli occhi su questo mercato e così troviamo le attrezzature da pesca su Ebay, Amazon, Alibabà, Aliexpress, Rakuten e altri mille siti di e-commerce, spesso persino le novità che non sono ancora distribuite sui canali ufficiali. Saltano tuttiFly-Pike i contratti di esclusiva tra gli stati ed ormai forse tra alcuni anni spariranno tutte queste figure intermediarie, come anticipato da molti esperti, mentre già si avvertono i contraccolpi   della globalizzazione anche in questo segmento. Le regole ferree della produzione  e del profitto non guardano in faccia nessuno ed il  commerciale globale si avvia verso mutamenti epocali. Per il resto le tendenze del momento vedono ancora inLure-Planet forte ascesa la pesca in mare con lo spinning, il popping e drifting al tonno, la traina con esca viva e il surf casting ancora fortemente saldi nelle loro posizioni,quasi del tutto sparito ed è un peccato il jigging e light jigging. Per l’acqua dolce oltre alla trout area, black bass e agonismo la situazione sembra stabile, ovviamente pesa il fatto che il carp fishing ormai espone in altra sede. Avrei visto bene daOrvis-stand parte degli organizzatori la creazione di spazi ludici per i bambini  e giovanissimi legati al mondo della pesca, per diffondere questa passione e incrementare l’ingresso delle famiglie. Per il resto grandi affari per i negozi, i pochi bar dove prendersi un panino negli orari di punta erano decisamente impraticabili, mezzi pubblici inadeguati, taxisti introvabili, meno male che non ha nevicato e c’era il sole. Alla prossima edizione 2017…ajooo!

LEGGI ANCHE: PESCARE SHOW REPORT (prima parte)


300 PAGINE DI PESCA, VIAGGI, FOTOGRAFIA, AVVENTURE, COMPLETAMENTE GRATIS

20140130_0173-Sam-Colvin

NON PERDETE L’OCCASIONE DI SCARICARE IL VOSTRO MAGAZINE ONLINE DA QUI

Condividi su: