» 21 ago 2017

Efttex 2013 Vienna Report 1° parte

EFTTEX-VIENNA-2013---Ingresso-esposizione

L’ EDITORIALE  DI KAYAKERO

EFTTEX-VIENNA-2013---AccreditoDovrebbe essere la 32° edizione questa tenutasi a Vienna nei giorni 14/15/16 Giugno e certo ne è passato di tempo da una delle prime mostre Efttex  degli anni ‘80  a battesimo proprio a Firenze nei locali della Fortezza da Basso espressamente voluta  da Alessandro Menchi, allora direttore della mitica rivista Pescare, ma stiamo parlando della preistoria della pesca sportiva in Italia. Oggi le cose sono ovviamente molto diverse, Efttex è cresciuta enormemente e lo dimostrano i 275 espositori distribuiti su oltre 6500 mq provenienti da 70 paesi di quest’anno, a conferma che comunque la si voglia vedere,   si tratta della fiera europea di settore più importante in assoluto. Un esempio di gestione ed organizzazione da  seguire anche da noi in Italia dove non riusciamo ormai  più ad avere una fiera della pesca degna di questo nome.EFTTEX-VIENNA-2013---Daiwa-in-Fiera

Finalmente abbiamo visto Daiwa alla fiera, anche se si trattava di una corporate inglese, le solite aziende italiane produttrici di accessori di vario tipo, trader cinesi e giapponesi in quantità a proporre gruppi di  produttori dei due paesi, e poi indiani, coreani, taiwanesi etc. La tendenza del momento era molto orientata verso il popping e spinning tropicale, tante aziende proponevano attrezzi di questa tipologia tra cui miriadi di poppers e stickEFTTEX-VIENNA-2013---Popperoni baits da perdersi. Assai singolarmente ho incontrato tra i padiglioni praticamente quasi tutti gli operatori della pesca italiani venuti a Vienna a dare un occhiata o gestire incontri con le aziende di cui sono distributori, una presenza nutrita a fronte comunque di una certa rarefazione delle visite globali nei 3 giorni, ricordiamo infatti che Efttex è aperto solo a negozianti, grossisti, distributori, importatori ed agenti, e alla stampa di settore. Poi carpEFTTEX-VIENNA-2013---Stand-Carson e cat  fishing, grossa la presenza dedicata fly fishing dove in Europa grazie ad una sana gestione delle acque riescono ancora a prendere qualcosa con questa tecnica, molto mare in generale, poco vertical jigging e qualcosina di kayak. Spinning in tutte le salse, da freshwater, icefishing, popping, etc. come abbiamo accennato prima. Abbigliamento tecnico, occhiali specifici da pesca, accessoristica di ogni genere, borse e varie di ogniEFTTEX-VIENNA-2013---Italiani-in-Fiera genere, davvero ridondante la presenza di aziende produttrici di ami ed ancorette da pesca e di monofili e braided anche se poi   mancavano del tutto  le aziende leader degli ecoscandagli. Qui sopra  uno dei tanti gruppi di “Italianische” incontrati tra gli stand da sx riconoscerete senz’altro Capt. “Durbans” Onofaro, Michele Nodari e moglie, Antonio Scorziello di Sasafishing, il figlio di “Sergio Pesca”, Alberto Salvini di “The Italians” “Sergio Pesca” e Alessandro di Ifish Duel. EFTTEX-VIENNA-2013---Stand-P-Line

Questa volta, a causa del tempo limitato ad un giorno ed una manciata di ore ed ai tanti impegni con Angling International e il lavoro di giurato dei BNPA (Best New Product Awards), il vostro Pirata ha scelto di selezionare dei prodotti made in Italy o comunque importati sicuramente da aziende italiane per spingere un settore in difficoltà che merita invece un maggior supporto. Quindi  molti accessori veramente utili che sono andatoEFTTEX-VIENNA-2013---Stand-van-Den-Eynde a scovare qui e la e per la maggior parte prodotti che parlano italiano.  Per concludere una grande fiera, dove però sono mancati i visitatori o se vogliamo dirla tutta, gli operatori che in definitiva poi devono “comprare” e firmare le copie commissioni o incaricarsi dell’importazione di nuovi prodotti in nuovi mercati, ennesima dimostrazione che  la crisi colpisce tutt’Europa e non solo la nostra povera Italietta. Efttex è comunque per molte aziende un appuntamento da non mancare per ribadire di essere ancora sulla piazza, una vetrina di immagine che però si sta facendo sempre più costosa, in considerazione anche che Vienna è una delle città europee più care in assoluto. L’arrivederci per il 2014 è a Bruxells ma…in quanti riusciranno ad arrivarci?


ACCESSORIEFTTEX-VIENNA-2013---Williamson-Gromet-ring

Indispensabili nello spinning al tonno come nel vertical estremo i gromet rings  erano sino a ieri quasi introvabili se non in qualche e-commerce specializzato, ora grazie a Williamson dovrebbero essere disponibili in moltissimi negozi, in 4 misure da #160lb – #280lb – #445lb – #710lb in acciaio inox 316.EFTTEX-VIENNA-2013---Stonfo-boga-grip-regolabili

Viste da Stonfo le nuove pinze tipo boga grip per salpare i pesci costruite in materiale plastico indeformabile e completamente inossidabile, hanno la particolarità di poter regolarne l’ampiezza con una serie di scatti, per evitare di stringere troppo le mandibole dei pesci e provocarne delle lacerazioni, come spesso accade con quelli in acciaio, due misure disponibili, la piccola adattissima al Light Rock Fishing. EFTTEX-VIENNA-2013---Alutecnos-power-handle

Pur essendo già presenti sul mercato italiano questa era la presentazione ufficiale delle power handle di Alutecnos disponibili nei diversi colori da abbinare ai rotanti dalle 30 lbs in su, realizzazione come sempre all’altezza del marchio.EFTTEX-VIENNA-2013---Ancorette-Owner

Da Owner le ancorette STX-58TN del tipo 3X per impieghi gravosi in mare, una serie molto interessante che dovremo forse vedere presto anche da noi in Italia.

-segue-

LEGGI ANCHE

EFTTEX 2013 REPORT 2° Parte ACCESSORI – ARTIFICIALI

EFTTEX 2013 REPORT 3° Parte  CANNE – MULINELLI – VARIE & PEOPLE

Condividi su:

Commenti

  1. ambermax dice:

    analisi lucida come sempre … ormai alle fiere vado per parlare discutere e trattare, le novità me le guardo su Alfio.com … :)

Lascia un Commento: