» 20 giu 2019

Licenza pesca acque interne Sardegna (modulistica)

 

A G G I O R N A M E N T O    A L   1°  G E N N A I O   2 0 1 9

A partire dalla data del 1° Gennaio 2019 la Regione Sardegna ha modificato il sistema della licenza di tipo B con l’approvazione della  legge regionale n. 9/2018, articolo 3, per  l’esercizio della pesca sportiva nelle acque interne della Sardegna da parte di pescatori sportivi residenti in Sardegna e pescatori sportivi residenti all’estero che siano nati in Sardegna.
La stessa legge ha precisato che a decorrere dal 01.01.2019 la licenza di pesca di tipo B, durata quinquiennale,  è costituita dalla ricevuta di versamento della tassa di concessione regionale su cui sono riportati i dati anagrafici del pescatore e la causale del versamento, da esibire unitamente a un documento di identità valido ed alla attestazione di avvenuta compilazione, sul sito internet istituzionale della Regione, della comunicazione di esercizio della pesca sportiva nelle acque interne della Sardegna.

Il tutto si deve fare online cliccando su questo Link

Pesca-in-laguna-interna

Allo scopo di dissipare ogni dubbio e per rispondere agli appassionati che spesso sono poco o male informati anche dagli stessi negozianti di attrezzature da pesca, che dovrebbero essere i primi a conoscere la normativa,   volevo inserire in questo blog informazioni  essenziali ed i link della Regione Sardegna Assessorato Agropastorale da cui dipende il rilascio della licenza di pesca sportiva per acque interne. Ricordiamo che con acque interne si intende tutta la rete idrografica regionale, torrenti, fiumi, laghi artificiali e naturali, lanche, stagni costieri e lagune salmastre quando queste sono isolate dal mare o ne sono collegate a mezzo di canali di immissione acque. La licenza di pesca per le acque interne (categoria B per sportivi)  si richiede via online al link citato in precedenza. 

(Va detto che la procedura è abbastanza macchinosa, molto sinteticamente bisogna autenticare la propria tessera sanitaria, se avete il lettore di smart card da richiedere gratuitamente alla ASL potete farlo da casa se no dovete andare in una farmacia e farvela autenticare per la modica somma di € 4,00 poi sul sito della regione Sardegna compilare la richiesta, pagare i 20,00 € secondo la modalità prescelta. A questo punto la vostra licenza, se tutto è andato a buon fine, è ottenuta. Dovete portare con voi copia della domanda con ricevuta di pagamento e documento di identità. Beh non c’è che dire complimenti, al di la della cifra, ovviamente aumentata del 1000% rispetto alla vecchia licenza, esenti solo gli ultra 70enni, i minori di anni 18 e coloro che hanno disabilità fisiche, e tutta la procedura non è ancora  prevista per gli smartphone, inoltre la licenza non è richiesta  ai minori di dodici anni, se accompagnati da un maggiorenne in possesso di licenza di pesca, responsabile del comportamento dei minori negli atti di pesca. Insomma  per complicare la vita alle persone ci devono essere dei burocrati che non ci dormono la notte! C’è anche un Manuale Utente-Comunicazione esercizio pesca sportiva in acque interne tipo B in pdf per gestire passo dopo passo tutta la questione) 

Buona fortuna…..!!!


LEGGI ONLINE GRATUITAMENTE KAYAKERO MAGAZINE DI GIUGNO 2018001-KFTCOVERDECEMBER-2016-new-version

SCARICA L’ APP ISSUU READER PER ANDROID QUIgoogl_button_thumb

Condividi su: