» 20 ago 2019

La Pesca Sportiva verso maggiore integrazione politica

JClaude Bel e rappresentanti associazioni pesca sportiva a Bruxell“I responsabili e tutte le parti interessate della pesca sportiva di tutto il mondo hanno incrementato, dalla fine dell’anno,  i loro sforzi per portare questo sport al livello delle istituzioni politiche. Tutto Il settore della pesca sportiva nel suo complesso si  sta adoperando per riuscire ad integrarsi con la politica sia nazionale che internazionale, per assicurarsi un futuro nei prossimi anni.

Negli Stati Uniti, i leader del settore pesca sportiva si sono incontrati con i membri del Congresso per  sostenere non solo  gli specifici  interessi commerciali, ma per l’intera comunità dei pescatori  ricreativi. Erano presenti  anche a Washington, DC per l’annuale riunione primaverile   del Government Affairs Committee  con i suoi rappresentanti  dell’ ASA( American Sportfishing Association’s).
Lo stesso Government Affairs Committee  ha tenuto una sessione speciale nel US Capitol Building per  incontrare i membri invitati del Congresso. Nel pomeriggio, il comitato si divideva  in gruppi più piccoli e collettivamente si è incontrato con il personale dell’ufficio del Congresso proveniente da tutti gli  stati.Membri ASA al Congresso USA
I principali problemi legislativi federali che il Comitato ha discusso con gli uffici del Congresso hanno incluso alcuni  passaggi della legge Sportsmen’s Act, la riconferma della Magnuson-Stevens Fisheries Conservation and Management Act e la  nuova autorizzazione e gestione della legge Sport Fish Restoration and Boating Trust Fund. Altre importanti  questioni regionali sono state  discusse con gli uffici competenti inclusa l’ istituzione della  nuova  riserva marina proposta nel  Biscayne National Park (Florida), l’impatto della siccità sul salmone della  California  e la cattiva gestione federale del Golfo del Messico dentice, che incide sull’ intera area del Golfo.
Nel frattempo in Europa, il Forum del Parlamento europeo per la pesca ricreativa e ambiente acquatico ha accolto più di 40 partecipanti a un evento dal titolo "La gestione a lungo termine delle pesca ricreativa alla spigola europea", durante il quale sono state discusse le misure per proteggere questa specie ittica. Dopo un vivace dibattito tra il pubblico e i 10  deputati presenti, l’evento si è concluso con l’eurodeputato Richard Corbett, il quale ha chiesto  "alcune misure preliminari  di salvaguardia”  e una gestione corretta della spigola e  misure di controllo adeguate  per la pesca commerciale per salvaguardare questa importante specie marina. EAA
Jean Claude Bel, CEO dell’ EFTTA (associazione europea che raccoglie produttori e marchi della pesca sportiva), ha sottolineato che, in alcuni paesi, l’occupazione e la produzione economica generata dalla pesca sportiva della spigola che incide solo  per il 25% sul pescato globale, genera un fatturato che arriva a superare   fino al 75%  quello della pesca commerciale. Per questo ha anche aggiunto:  "I pescatori ricreativi  devono essere trattati in modo equo e il loro importante contributo socio-economico deve essere riconosciuto."
Jean Kiffer, presidente del FNPPSF, membro di un’organizzazione di pescatori francesi di mare affiliata all’ EAA (European Angler Alliance) , ha presentato il caso della Francia, e della drammatica situazione  caratterizzata da una  costante e diffusa azione di bracconaggio. Per questo ha chiesto di rafforzare e rendere più efficaci  le misure di controllo. Concludendo con la richiesta di proibire la pesca alla spigola durante tutta la stagione riproduttiva  in tutte le zone della Francia sia per i pescatori sportivi che per quelli commerciali.  Il Sig. Jan Willem Wijnstroom rsponsabile dell’  EAA ha spiegato che i pescatori sportivi hanno chiesto queste  misure di tutela della specie  dagli anni 2000. Ora che gli stock di spigole sono seriamente compromessi  sono necessarie azioni urgenti. Concludendo con la richiesta di aumentare la misura della taglia minima di sbarco (Minimum Landig Size) della spigola con una norma da applicare sia ai pescatori sportivi che ai pescatori commerciali, con l’obbligo immediato del rilascio per ridurre al minimo  la mortalità.”  position-paper-seabass_77630

(Tratto da Tackle Trade World LINK Traduzione Kayakero)


300 PAGINE DI PESCA, VIAGGI, FOTOGRAFIA, AVVENTURE, COMPLETAMENTE GRATIS

NON PERDETE L’OCCASIONE DI SCARICARE IL VOSTRO MAGAZINE ONLINE DA QUI

Condividi su: