» 20 ago 2019

Artico in USA

Artico USA 2109

Palmetto Rod Unlimited Artico Ab1 verticaleNews da Artico  che per  la seconda volta sbarca  in USA alla Mc Benton Convention Center di Winston Salem per esporre la sua recente produzione di blank all’ ICRBE ( International Custom Rod Building Exposition) la più grande esposizione mondiale per i costruttori e montatori di canne da pesca. Nello stand con Antonio Artico c’era Wes Christy owner di Palmetto Rod & Reel repair e sua moglie Mary  che illustravano le peculiarità tecniche dei tanti blank Artico esposti ai numerosi eAntonio Artico mostra una canna montata da Palmetto Rod competenti appassionati che hanno potuto apprezzare dal vivo le innovative caratteristiche tecniche del Dynanotex, che aveva già riscosso enorme successo lo scorso anno. Grazie alla competenza di Wes Christy, rod builder apprezzatissimo, Artico ha potuto produrre una serie di blank specificatamente studiati per gli USA. Si comincia con la serie MATADOR, grezzi realizzati con la tecnologia Dynanotex, materiale resistente e reattivo utilizzato da Artico in esclusiva per canne da traina e Big Game. Si tratta di52528681_2506637046017163_6328937324893700096_n canne studiate per il mercato dei rod builders americani con libraggi da 30Lbs – 50Lbs – 80Lbs e 130Lbs secondo quelle che sono le preferenze e gli stili di pesca in USA. La lunghezza è standard di 7′ e può venire tagliata a misura secondo le varie esigenze, disponibile nelle azioni Moderate e Fast. A seguire abbiamo la serie DUNE anche questa progettata esclusivamente per gli USA e dedicata al mondo del surf fishing e pesca dalla spiaggia quindi. In 3 modelli, due da 11′,00 (3,30mt) in 2 sezioni con azioni Light e Medium Heavy con 1 oz di potenza dedicate comunque allo spinning sulle onde ed una 13’6″ (4,00mt circa) inWes Christy prova la curva di carico 3 sezioni ad azione Heavy per il surf casting pesante con power di 20 oz. Per finire con una telescopica la Chase per contenere l’ingombro ma che aperta misura circa 7′,00. Ma all’ICRBE Artico ha portato anche alcuni blank della sua migliore produzione di canne stand – up come le Apache Dinanotex da 30Lbs . 50Lbs -80Lbs e 130Lbs e le Apache Acid 1 e 2, le Cheyenne NPU, le Cheyenne Champion, le Apache Tecnic, le Apache Dynanotex, le Black Bull e le Honoria Vip. Grande interesse c’è stato anche per i blank dedicati al Light Trolling come le Apache Veleno e le Apache Dynanotex Trolling e per le canne da Live Bait la Fenice e la Colibrì. Notevole  curiosità infine per la serie dedicata al popping delle AquilaStand Artico Marina da 7′,0 – 7’6″ e 8′,6″ in 2 sezioni da 60-120 gr , 80-140 e 100-280 gr. come anche per i modelli da viaggio in 4 sezioni da 7′,0 e grammature analoghe. Una trasferta indubbiamente positiva per Artico, che apre nuovi spiragli in un mercato, quello statunitense, decisamente interessante, anche se regolato da tecniche ed esigenze decisamente diverse da quelle del nostro mar Mediterraneo. Pesci diversi, dai grandi rostrati, marlin, sailfish e pesci spada, ai velocissimi wahoo da insidiare con una specifica traina veloce sino a 20 nodi con piombature esagerate ed artificiali che provocano enorme resistenza sottoponendo le canne ad uno stress anomalo. Una sfida entusiasmante perCapt Capitano Nick Czerok con canna Artico e tonno da 199 lbs Artico ed il made in Italy che ha già ottenuto i consensi ed il plauso di importanti personaggi nel mondo dei charter da pesca. In alto Capt.  Nick Czerok di Searock Charters in combattimento con un tonno poi pesato 199,6 lbs senza harness e ne cintura, con una canna Artico 50-80 lbs e roller AB1.

(Fonte Artico.it)


LEGGI ONLINE GRATUITAMENTE KAYAKERO MAGAZINE DI DICEMBRE 2018001----KFTCOVER-1-bis

 

SCARICA L’ APP ISSUU READER PER ANDROID QUIgoogl_button_thumb

Condividi su: