» 24 set 2018

Avet SXJ 5.3

AVET-SXJ53-3-cover

Appena arrivato dagli U.S.A. mi è stato recapitato grazie a Marco Eusebi,  CEO Sunrise Fishermen, questo rotante “piccolino” ma pieno di sorprese e qualità. Una realizzazione davvero compatta, sta comodamente nel palmo di una mano e leggerissima con i suoiAVET-SXJ53-3-compattezza-e-leggerezza appena   340 gr di peso  ma è realizzato con materiali all’avanguardia e possiede caratteristiche davvero poco comuni. Ha la bobina “narrow” cioè molto stretta, poco meno di 28mm l’ampiezza della gola misurata sul bordo utile della bobina e appena 60mm il diametro delle guance laterali, dimensioni che gli permettono di essere “avvolto” agevolmente dalla mano che impugna così completamente  anche la canna  grazie al ponticello di innesto sul portamulinello ribassato e smussato su un lato per favorirne l’inserimento e migliorarne la tenuta ed all’assenza di “rod clamp” che in genere costituisce in questi casi e per la classe dell’attrezzo,  un ingombro maggiore senza effettivi miglioramenti.AVET-SXJ53-3-vista-superiore-laterale-dx-laterale-sx

AVET-SXJ53-3-Particolare-leva-frizioneDimensioni e pesi più da “round baitcasting” che non da rotante classico, anche se qui manca qualunque sistema di frenatura della bobina  per evitare il fuorigiri durante il lancio, per un attrezzo realizzato interamente in U.S.A. ricavato da una unica barra di alluminio speciale lavorato con macchine a controllo numerico  e poi anodizzato.AVET-SXJ53-3-Particolare-bobina Nonostante le dimensioni il max drag esercitato grazie alla frizione con disco in carbonio è di circa 14 lbs su Full e di 9 lbs su Strike, la leva si posiziona su 4 stadi, in Free Spool con la bobina libera, in posizione intermedia di Bait con frenatura leggera nella pesca con esca viva per evitare un over running in caso di abbocco e fuga veloce, Strike e infine Full.AVET-SXJ53-3-Particolare-blocco-innesto-manovella La posizione Bait può essere utilizzata anche per effettuare dei corti lanci, mi riferisco al sistema di rilascio di jigs e inchiku sopracorrente per agevolare una miglior verticalità agli artificiali  in caso di scarroccio sostenuto, occhio però a prenderci la mano! La bobina pur essendo relativamente stretta  è in grado di contenere circa  300 yardeAVET-SXJ53-3-Particolare-click-alarm di trecciato da 40 lbs il che vuol dire oltre 250mt di PE 3.0 dei trecciati di ultima generazione, ad oggi una tra le migliori performances  tra i diversi competitors  dell’Avet SXJ di pari classe, peso e dimensioni. Le caratteristiche tecniche sono del tutto simili alla serie SX, per cui la  meccanica interna  è realizzata in acciaio inox supportata da 8 cuscinetti tutti schermati per garantire la massima impermeabilità, l’antireverse è di tipo “meccanico” con i classici “denti di cane” che agiscono su una ruota dentata su 12 posizioni di blocco. Il rapporto di recupero è di 5.3: 1 una media accettabile per garantire una eccezionale potenza ed una velocità di recupero accettabile per recuperare jigs ed inchiku da notevole profondità. Ha  il cicalino ed è disponibile inoltre con manovella di avvolgimento a sinistra.

VALUTAZIONI FINALI

Piccolo, compatto ma potente e con una ottima capienza di trecciato e un drag effettivo discreto, questo piccolo Avet SXJ è il rotantino davvero ideale per la pesca dell’inchiku profondo e del jigging light oltre ovviamente che della traina leggera.  Solo con rotanti di questo tipo  infatti possiamo disporre di una buona potenza e velocità di recupero per manovrare inchiku anche da 200-250gr e più a 150-180mt di profondità, per sondare nuove zone dove la pressione si pesca con questi artificiali è decisamente minore e ci consente maggiori chances di successo. La “ruvidità” e “pastosità” iniziale agendo sulla manovella di recupero è sinonimo di tolleranze davvero minime piuttosto che di una scarsa fluidità e vi assicuro che durante l’azione di pesca non si avverte eccessivamente. Forse avremo preferito qualche centimetro in più sulla manovella che avrebbe sicuramente aumentato la leva e facilitato l’azione ma si tratta di sensazioni personali. Benissimo la bobina “narrow” che grazie alla gola stretta facilita enormemente l’imbobinamento del trecciato durante l’azione di pesca senza costringerci ad utilizzareAVET-SXJ53-3-Particolare-guancia-sx il pollice per orientare le spire, ottima poi la capienza. Montato su una canna da inchiku o da jigging medio leggero se ne apprezzano le dimensioni davvero compatte che lo rendono assai simile come ingombro, pesi e maneggevolezza ad un mulinello di tipo “low profile” ma con una qualità strutturale,   una potenza di recupero ed una modularità della frizione a leva che solo i “conventional” possono offrire. Ogni modello è inoltre caratterizzato da un numero seriale, lo SN#SXJ5.3R 00132 il mio, che ne identifica la provenienza e che nel caso dell’importatore italiano Sunrise (importatore e distributore unico in Italia di Avet dal 2010) consente anche di usufruire di una garanzia sui modelli importati direttamente per 2 anni su eventuali difetti di fabbricazione o malfunzionamento. Un particolare di non poco conto che non si ha per esempio con i modelli acquistati online al di fuori dell’ importatazione ufficiale. Poi c’è il prezzo,  davvero una sorpresa per la qualità oggettiva di questo rotantino che si candida giustamente  ad un meritato successo di pubblico e di mercato.


IMPORTATO E DISTRIBUITO

Sunrise logo

Condividi su:

Commenti

  1. Santiago dice:

    Alfio, come sempre, eccezionale, complimenti.

Lascia un Commento: