» 23 set 2018

Alutecnos Gorilla 6/V

Alutecnos-Gorilla-6V-Narrow-cover-webPotremo considerarlo il “piccolino” di casa Alutecnos questo Gorilla 6/V Narrow presentato lo scorso anno all’EFTTEX di Parigi, dove purtroppo non ha avuto il giusto e meritato riconoscimento. Che all’estero e soprattutto in Europa  un poco ci invidino il nostro raffinato Made in Italy è cosa risaputa da tempo ma che piaccia o no,  nonostante la corazzata industriale tedesca navighi a ritmi impressionanti, nel settore della progettazione e realizzazione delle attrezzature da pesca in Italia  non siamo secondi proprio a nessuno. Così per ironia della sorte troverete più notizie ed info su questo nuovo Gorilla 6/V  sui siti U.S.A. australiani, neozelandesi e persino a Singapore che non a casa nostra… come al solitoAlutecnos-Gorilla-6V-viste-generaliAlutecnos-Gorilla-6V-misureCome si può apprezzare dalle varie viste del mulinello ed ancora meglio nella immagine sotto che lo mette a diretto confronto con il fratellino maggiore il Gorilla 8/V, il 6/V ha subito una cura dimagrante soprattutto nella zona della bobina che ha una ampiezza utile di circa 26mm mentre rimane sostanzialmente invariata la misura del diametro della guancia sx che è uguale a quella dell’8/V e cioè 68mm, praticamente identica anche la lunghezza della manovella e la dimensione della manopola in alluminio, come anche l’ingombro della guancia dx con il leggero rigonfiamento del corpo necessario a contenere la larga ruota principale con un maggior numero di denti per poter arrivare al rapporto diAlutecnos-Gorilla-8V-e-6V 6.2:1, il che spiega l’adozione della siglaAlutecnos-Gorilla-6V-ghiera-preset “V”  cioè  “Veloce” per tutti e due. Proseguendo  nell’inevitabile confronto abbiamo una leggera differenza di peso con il 6/V che arriva a 640 gr. e l’ 8/V pesa invece 690 gr. diversa anche la capienza di trecciato, circa 280mt di PE4 (0,33mm) per il 6/V Narrow che arriva invece a 460mt di PE4 per l’8/V. Del tutto simile il Max drag invece che arriva per entrambi alla soglia delle 20 Lbs grazie al disco in Carbotex e lo speciale grasso che rende tutto il gruppo frizione estremamente modulare ed omogeneo  esente da fenomeni di stick-slip, o di bloccaggio intermittente e a scatti, comandata dall’ampia ghiera Drag-Preset posta sulla guancia sx(la versione in prova è Right Handle e cioè con manovella a dx ma è disponibile anche con manovella a sx).   Alutecnos-Gorilla-6V-leva-frizione

Abbiamo anche qui la solita leva di comando della frizione che lavora su una speciale camma, brevetto Alutecnos, che nella posizione di free spool consente un rilascio del filo davvero eccellente e che regola la tensione del disco in acciaio su quello inALBACORE--STORY-----Alutecnos-elaborazione-3D-mulinelli-fly-fishing carbonio in modo davvero ottimale. Del resto questo come tutti i mulinelli Alutecnos è  frutto di una attenta progettazione grazie alla pluriennale esperienza della casa nella realizzazione di parti meccaniche di precisione. Tutto nasce da un idea che poi viene messa su carta grazie a sofisticati software CAD di progettazione meccanica, dove sull’LCD del computer si possono simulare le più complesse  animazioni e simulazioni cinematiche eAlbacore-particolare-nottolino-avanzamento-frizione rendering volumetrici con precisione millimetrica del prodotto e di tutti i suoi componenti. Ma non basta! Poi c’è l’attenta selezione e scelta dei materiali, alluminio  Anticorodal 60/82, una lega di alluminio, rame, manganese e silicio, scelta secondo una scala di durezza(Kg/mm²) per ottenere il miglior compromesso tra buona lavorabilità, resistenza meccanica e facilità diAlutecnos-isola-robotizzata anodizzazione,  le parti meccaniche interne come l’albero principale, la corona dentata, i controdischi del gruppo frizione sono invece realizzati in acciaio inox 420, bonificato e temprato in bagni d’olio per raggiungere un grado di durezza superficiale soddisfacente e quindi rettificati, mentre per la viteria e la  piccola minuteria si utilizza l’acciaio inox AISI 316. A questo punto la parola passa-Albacore-piastra-dx-al-termine-ciclo alle macchine utensili a controllo numerico, tra cui le rinomate Fanuc by Japan, che eseguono i programmi CAM/CAD utilizzando decine di diversi utensili, molti dei quali realizzati dalla stessa Alutecnos con sofisticatissime macchine di elettroerosione a filo continuo (Wire EDM). Ogni pezzo lavorato viene poi attentamente esaminato con il  controllo dimensionaleAlbacore-reparto-anodizzazione (MCC), operato per mezzo di una macchina di misura tridimensionale di altissima precisione Zeiss che misura tutte le quote del pezzo tramite appositi programmi di collimazione micrometrica. Segue la lucidatura a specchio dei vari pezzi così ottenuti e la pulitura per mezzo di ultrasuoni per eliminare ogni traccia di impurità per preparare adeguatamente le superfici alla fase dell’anodizzazione.Albacore-su-banco-di-montaggio Un procedimento delicatissimo, lungo e complesso che si effettua per mezzo di vari bagni  di una soluzione elettrolitica a base di acido solforico che svolge la funzione di anodizzazione vera e propria seguita da altri bagni di colorazione con diversi elementi metallici che danno la tipica livrea “Gold” o le più nuove “Red” e “Blue” o la colorazione “Black” che richiede un processo ulteriore di ispessimento dello strato coprente.  Proprio per questa quasi maniacale cura dei controlli, della gestione documentale, programmazione e pianificazione del sistema produttivo e della qualità, tutti i mulinelli Alutecnos possono fregiarsi di essere costruiti secondo le rigorose e severe norme internazionali per i prodotti del settore automotive ISO/TS 16949:2002. Tanto per essere chiari!Alutecnos-Gorilla-6V-misure-compatte

VALUTAZIONI FINALI

Forse era davvero necessario ed appropriato dilungarsi questa volta nella tecnologia impiegata per ogni mulinello Alutecnos che ci passa tra le mani per capire a fondo di che prodotti stiamo parlando. Nel nostro caso specifico con il Gorilla 6/V oltre alla nuova compattezza, ben valutabile dalla foto sopra, dobbiamo dire che abbiamo la stessa identica qualità e precisione meccanica di tutti i modelli Alutecnos più grandi. Potenza a non finire, un rapporto di recupero elevato, un max drag più che sufficiente nelle situazioni tipiche del vertical jigging ed inchiku mediterraneo ma anche permettetemi per la traina veloce alle alalunghe o nella traina con il vivo, sia a galla per le enormi lecce amia che sul fondo e a mezz’acqua per dentici, corazzieri e ricciole. Piccolo, compatto e relativamente leggero si adegua benissimo alle nuove canne da traina con il vivo, reattive, rapide e sottili. Bellissima la finitura nera ottenuta con un processo davvero complesso che ne fa inevitabilmente lievitare il prezzo, unico appunto la manopola in alluminio che questa volta avrei visto meglio realizzata in EWA, giusto per guadagnare altri 40-50 grammi che poi alla fine della giornata non sono pochi. Per conoscere la disponibilità del Gorilla 6/V presso i negozi della vostra zona vi consiglio caldamente di inviare una mail al responsabile marketing  marketing@alutecnos.it che saprà indirizzarvi nel  modo migliore.


 

 

 

PRODOTTO E DISTRIBUITO DA

Logo Alutecnos

Condividi su:

Lascia un Commento: