» 17 feb 2019

This is Fly…cambia

This is Fly 1

This is fly logoThis is Fly è un bellissimo magazine on line  a cadenza bimestrale, dedicato al magico mondo della pesca a mosca che ho seguito da qualche anno perché mi piaceva molto quell’aria “frikkettona” e “irrispettosa” di questa pubblicazione free  che aveva l’aria di voler irrompere con la furia dell’adolescenza in un mondo convenzionale e tradizionalista come quello del fly fishing. Del resto basta vedere le cover o le copertine dei primi numeri per capire quanto originale e fuori dagli schemi classici  fosse l’idea del giovanissimo editore Paris Fleezanis con studi alla School Visual Art e tantissime idee giovani e frizzanti che poi si esprimevano totalmente nell’ impaginato di quei numeri, dove larghissimo spazio avevano tutte le più nuove tendenze visual art e la pesca a mosca sembrava quasi un accessorio messo lì…per caso. C’era aria di freschezza, condita da quel sano non essere convenzionali ne banali proprio dei giovani e giovanissimi con tante belle idee in zucca. Insomma mi piaceva veramente perché in qualche modo

This Is Fly cover 24This is Fly cover 26 This Is Fly cover a

rompeva quegli schemi editoriali più “inquadrati” come ad esempio quelli di Cath Magazine, altra bellissima  pubblicazione online dedicata alla pesca a mosca,  ma This is Fly era qualcosa di nuovo, di completamente diverso e pur non  rispettando gli schemi tradizionali mi piaceva tantissimo proprio per questo suo carattere “ribelle”. Poi in  questi ultimissimi 6 mesi ho assistito ad un cambio totale di impostazione, sia nella cover che ha abbandonato il formato “pop & rock” che tanto mi intrigava che ora è invece, dopo un paio di passaggi è divenuta più consona allo stile solito come potete ben vedere dalle cover che ho riportato in basso e che stridono notevolmente con quelle del primo periodo.

This Is Fly cover new a

   This is FlyThis Is  Fly Cover newInsomma This is Fly in poco più di 3-4 numeri cioè circa 6-8 mesi ha cambiato completamente la sua veste editoriale…e siccome il Pirata è un tipo curioso mi sono anche chiesto il perché. Sfogliando gli ultimi numero mi sono accorto  che è notevolmente aumentato l’apporto pubblicitario, nell’ultimo numero ho contato circa 18 doppie pagine tabellari di grandi e rinomate aziende come, Orvis, Patagonia, Umpqa, Abel, etc. ed inoltre ho contato ben 3 doppie pagine dedicate a vetrine di nuovi materiali e un servizio di 10 pagg. dedicato alla storia della realizzazione delle canne da mosca Clutch,  insomma tirando le somme 52 pagine di autentica, bellissima ma solita…pubblicità, su 124 pagg. totali!

This is Fly 4 This is fly 2

This is fly 8

Mi è anche balenata l’idea maligna che può sembrare una coincidenza ma proprio 6-7 mesi fa la rinomata Catch Magazine di cui abbiamo parlato sopra aveva deciso di rendere la sua pubblicazione da free a pagamento, tanto che già ne avevo dato notizia QUI sul mio sito segnalando la cosa. Vuoi vedere che la decisione di rendere la lettura del più  prestigioso magazine on line di pesca a mosca ha provocato una emorragia di visite verso This is FlyThis is fly  6 che è sempre rimasta di libera consultazione, provocando di conseguenza anche una notevole “trasmigrazione” di inserzionisti? Questo spiegherebbe anche il cambio totale di linea editoriale, per adeguarsi ai brand del fly fishing  che magari preferiscono da sempre una pubblicazione “old style”, anche se è rimasto il solito servizio dedicato all’arte e ai nuovi artisti. Chissà se poi è veramente così,  ma sapete dalle mie parti si dice che… “a pensar male si fa peccato ma spesso si indovina” …Insomma il buon “giovane” Fleezanis This is fly 3(l’editore) ha fatto davvero  in fretta ad adeguarsi ai tempi che corrono e intanto ha già creato una sua società di viaggi (vedi sopra) , che ovviamente vengono promossi sulle pagine della rivista e così aumenta il numero delle pagine smaccatamente “markettate” sino ad arrivare al 50% dell’intera “foliazione”. Certo che in conclusione gli “amerikani” queste cose le sanno fare meglio che non da noi dove sulle riviste nostrane abbiamo i soliti esempi tipo: …”Abbiamo pescato con”..e via di questo passo. Per dirla con una frase che va molto di moda adesso …”mi stai diludendo This is Fly”…e probabilmente quando riceverò le newsletter con l’annuncio sui nuovi numeri li sfoglierò con occhi diversi anche se  c’è qualcuno che ancora la considera una pubblicazione indipendente solo perché è free…! Anche se poi mi sono accorto che ultimamente le newsletter non vengono più inviate a chi non scarica a pagamento $2.00 almeno una copia…dilusione totale!

Condividi su:

Commenti

  1. Alex dice:

    zio sei sempre il solito curiosone investigatore ! ;-D

Lascia un Commento: