» 8 apr 2020

Delfini comuni

delphinus_delphis_png_by_lg_design-d4yynh4foto_19580Incredibile e raro avvistamento di un branco di circa 30-40 esemplari  di Delfino Comune (Delphinus delphis) a circa 15 miglia da Capo Ferro, nella Sardegna nord-occidentale, durante la campagna di monitoraggio della Fondazione Cima intitolata “Campagna Ziphius 2012” a bordo del  ketch Leon Pancaldo dell’Istituto Nautico di Savona con a bordo ricercatori italiani e stranieri.   A dispetto del nome infatti il delfino comune è una specie abbastanza  rara nel Mediterraneo, ne esiste una480px-Delphinus_delphis_01 colonia nel Mar Ionio che è considerata una delle ultime. La causa di tale rarefazione secondo gli studiosi è da ricercarsi nella sovrapesca con i ciancioli  al pesce azzurro, sardine, acciughe, sgombri, che era il cibo prevalente di questa specie. Il delfino comune si caratterizza per la velocità del nuoto (raggiunge i 50 km orari) e le sue dimensioni possono variare da 1,80 m. a 2,60 con un peso tra i 75 e icom_home_01 115 kg. Possono vivere dai 25 ai 30 anni e prima si spostavano in branchi un tempo molto numerosi lungo le coste del Mediterraneo, ora gli avvistamenti sono sporadici.  Si tratta di animali estremamente sensibili all’inquinamento chimico ed acustico, due fattori che insieme alla sovra-pesca potrebbero spiegare il perché di un così repentino e massiccio declino di questi cetacei nel Mediterraneo. E per finire aggiungiamo l’immagine recente (13.09.2012) di un branco di delfini comuni avvistato a circa 10 miglia al largo di Posada sempre nella Sardegna nord orientale, ripreso in un video dall’amica Luciana Gerardi.Delfini-Comuni-al-largo-di-Posada-ripresi-da-Luciana-Gerardi

Condividi su:

Lascia un Commento: