» 17 nov 2019

Swell Spry waterproof drone

SwellPro-Spry-drone-coverEra nell’aria da un bel po,  questo Swell Spry il fratello minore dello Swell SplashDrone 3 di cui abbiamo già parlato QUI  entrambi droni in grado di decollare dall’acqua e con caratteristiche waterproof uniche. Questo modello risulta più piccolo, realizzato anch’esso in robusto ABS, e pesa a secco  538 gr che diventano  978 gr con le batterie e occorre il patentino e la registrazione per poterlo far volare, oltre ad una assicurazione personale che sarebbe meglio avere sempre in questi casi. A differenza del modello precedente, qui la videocamera è frontale, chiusa in un dome in policarbonato con una stabilizzazione51C-U2dm77L._SL1200_ elettronica, quindi niente gimbal meccanico sui 3 assi. L’ottica ha un sensore Sony CMOS da 1/2.3”  da 4.53mm f/2.65 con angolo di campo di 92,6° ISO da 100 a 1600 risoluzione 12MP in grado di riprendere video a 4K da  3840×2160 a 30p,  2k  a 2704×1524 30p, Full HD  1920×1080 a 30p/ 60p / 120p,e 1280×720240p. La batteria di generose dimensioni è una 3S 3600mAh LiHV  dovrebbe garantire un autonomia di circa 17 minuti con un tempo di ricarica di circa 90 minuti. Può supportare schede di memoria sino a 64 GB classe 10. Il max raggio di azione dello Swell Spry è di 800 mtSwellPro-Spry-camera e l’altezza max raggiungibile 200 mt  può volare ad una velocità massima di 18 m/s, nella funzione Follow me arriva a 10 m/s e può resistere a venti sino a 10 m/s ma attenzione, l’immagine sparisce dal display quando lo Swell Spry supera il raggio di 500 mt.  Il Remote Control con il quale si controlla il volo è anch’esso completamente impermeabile, lo schermo è da 4.3” con una definizione di 800×480 pixels.  Come abbiamo detto prima dispone della funzione Follow Me e quindi quando viene settata il drone segue il soggetto alla distanza e quota impostata.  Se invece vogliamo fargli fare unSWELL SPRY Remote controler giro attorno a noi dobbiamo selezionare la funzione Follow Orbit ed il drone compirà un cerchio attorno al soggetto impostato, c’è infine anche la funzione Return to Boat  quando stiamo utilizzando il drone da una barca in movimento. Alcune ed altre funzioni si possono poi controllare con l’apposita App. Sul ventre del drone uno speciale pannello per la dissipazione del calore e alcune caratteristiche particolari per evitare l’ingresso d’acqua quando si estrae il pannello superiore per cambiare la batteria. Queste in sintesi le caratteristiche principali ma dobbiamo registrare l’assoluta mancanza di sensorireturn-to-boat anticollisione, d’accordo che è fatto per volare su mari e laghi ma qualche sensore almeno anteriore e laterale, forse avrebbero pur dovuto metterlo, anche in funzione di quella velocità max raggiungibile, tanto sbandierata,  di 70 km orari. Poi c’è il dubbio sull’efficacia della stabilizzazione elettronica, è chiaro che avremo preferito di gran lunga un gimbal meccanico tipo DJI. La prima serie consegnata dopo la raccolta di fondi su Kickstarter ha avuto diversi problemi, tra cui il più grave la perdita del segnale tra il drone ed il Remote Controller, anche a breve distanza e senza che si frapponessero ostacoli. MaSwellPro-Spry-drone-valigia trasporto qui stiamo parlando di un drone assolutamente unico, completamente impermeabile e quindi adattissimo a tutte le attività sul mare e laghi. Forse proprio in considerazione di ciò e nella speranza che dopo quasi 9 mesi dalla sua prima uscita, si siano risolti i piccoli problemi di preserie, non si può non essere contenti di questa novità, già in vendita online di pochissimo sotto i 1000,00 €.


Logo-Kayakero-Magazine

LEGGI GRATIS LA TUA RIVISTA DI PESCA ONLINE KAYAKERO MAGAZINE

KAYAKERO MAGAZINE July 2019 n° 12

Condividi su: