» 17 nov 2018

PowerDolphin drone marino

PowerDolphin-Drone-marino-cover

In piena era dei droni, volanti e subacquei, non poteva mancare un drone marino come il PowerDolphin prodotto da Power Vision che verrà presentato ufficialmente domani al CES (Consumer Electronic Show) di Las Vegas. Ricordiamo che questo drone non si immerge, come il PowerRay prodotto dalla stessa azienda e di cui abbiamo parlato QUI,  ma naviga esclusivamente  in superficie. Questa caratteristica gli consente però di poter essere guidato, controllato e monitorato senza l’ausilio di un cavo ma semplicemente via radio con un raggio di azione di circa 1000 mt. La forma idrodinamica con due motoriPowerDolphin-Drone-marino-still-side laterali ed una speciale tecnologia antirollio per migliorare la stabilizzazione dell’immagine ed evitare il ribaltamento gli consente di navigare con una velocità massima di 5 mt al secondo, ovviamente anche in considerazione dello stato del mare, sono disponibili altre due velocità. E’ fornito di una telecamera frontale in grado di ruotare sul suo asse per un ampiezza totale  di circa 215° , di circa 80° gradi verso l’alto e l’esterno  e di 135° verso il basso sino ad inquadrare anche la porzione posteriore del drone, esiste anche un sistema di illuminazione a led con 4 possibili regolazioni di intensità luminosa. La2018-01-08_1109 telecamera riprende nel formato 4K a 30 fps e restituisce la visione in tempo reale sullo smartphone e tablet nel formato HD 1080P, tramite apposita App,  consentendo di vedere ciò che si trova attorno e sotto al drone in streaming. Lo smartphone si può montare sul sistema di comando con i joystick per una guida totalmente sicura e facilitata con il sistema di waypoint GPS integrato. Inoltre nella parte inferiore abbiamo un ecoscandaglio, PowerSeeker,  in grado di emettere un segnale sonar sino a circa 40 mt powerdolphindi fondale per restituirci la natura e profondità del fondale e marcare la presenza di eventuali pesci. Il PowerDolphin può essere completato con un accessorio che si chiama Bait Container, per portare ad una certa distanza la  pastura da rilasciare nei pressi di branchi di pesci individuati con l’ecoscandaglio e successivamente ritornare sullo stesso punto con il marcatore waypoint e rilasciare le nostre esche grazie al Release ControlPowerDolphin-pesca comandato a distanza. La batteria ha una durata certificata di circa 2 ore e può essere sostituita facilmente in un unico blocco assieme alla scheda SD per evitare possibili ingressi d’acqua,  il PowerDolphin si accende automaticamente a contatto con l’acqua ed è presente un comando che ne permette il ritorno al punto esatto di partenza. Uno strumento interessante per tutti quei “pseudo” videomakers o aspiranti tali che potranno seguire il recupero dell’artificiale in superficie in attesa dello strike, a debita distanza,2018-01-08_1107_001 filmare il combattimento con una preda da una visuale inedita, senza dover entrare in acqua, etc. Sicuramente questo drone potrebbe dare il via a tutta una serie di attrezzi specifici e simili che già cominciano ad affacciarsi nel mondo della pesca. Disponibile per la prossima estate ad un prezzo non certo economico, si parla di 799.00 Euro circa.


LEGGI ONLINE GRATUITAMENTE KAYAKERO MAGAZINE DI LUGLIO 2017001--KFTJUNE-2017

SCARICA L’ APP ISSUU READER PER ANDROID QUIgoogl_button_thumb

Condividi su: