» 28 set 2020

Pesca Sportiva Permesso Gratuito

Permesso Pesca sportiva

In  tempi di quarantena, causati dalla pandemia del coronavirus, dove le libertà personali sono state cancellate di colpo, dove la gestione sanitaria nazionale e nelle varie regioni è andata  a puttane, e sappiamo bene quante decine di migliaia di morti ci è costato e chissà quanti altri ce ne saranno. Ma  soprattutto nella confusionaria, caotica, contraddittoria ed irrazionale gestione della fase di normalizzazione che ha visto incrociarsi decine di decreti, ordinanze, spesso l’una in antitesi con l’altra, in un balletto tra stato, governi regionali, comuni, etc. che ha animato il nostro paese dagli inizi di marzo ad oggi, noi pescatori abbiamo vissuto il tutto senza uno straccio di informazione che potesse veramente dichiararsi tale. Ho volutamente taciuto durante tutto questo periodo, funestato non solo da oltre 30.000 decessi, ma anche da una crisi occupazionale senza precedenti, proprio per non unirmi al coro di voci isteriche, irragionevoli e senza alcuna base di verità  reale che si sono sollevate nei mesi e settimane scorse. Ancora oggi regna la confusione più totale nonostante le mille ordinanze e le “supposte chiarificazioni” emesse. A parer mio, dovremo aspettare ancora un po per capire quando torneremo regolarmente  a pescare, come, dove e con chi, senza incorrere nel controllo autoritario ed arbitrario degli enti preposti e  dello “sceriffo” di turno che interpretando la legge a modo suo, ci commina multe da centinaia di euro. Nel frattempo vorrei ricordare aLOGO MIPAAF 2 chi se ne fosse dimenticato, che in ogni caso ogni pescatore, ricreativo, sportivo, agonista, semplice ed occasionale praticante estivo, pescatore subacqueo  etc. per poter esercitare il suo hobby preferito deve farne comunicazione al MIPAAF (ministero politiche agricole alimentari e forestali) con la cosiddetta “comunicazione e registrazione a titolo gratuito” istituito con un decreto ministeriale il 6/12/2010,  che assume anche la funzione di censimento, così domani sapranno a chi spremere i soldi della licenza. Valutazioni personali a parte, e visti i controlli a tappetto che ormai saranno la norma per chiunque osi affacciarsi su un molo, una spiaggia ed una scogliera, come se noi fossimo la causa di tutto, mi sembra davvero il minimo che ognuno ne sia dotato, se ancora non lo possedesse o in questi anni  lo avesse smarrito. La procedura per ottenerlo ex novo è semplicissima e basta andare sulLOGO MIPAAF sito del ministero. Se invece avete smarrito il permesso stampato e non lo avete salvato come documento sul cellulare basterà accedere al nostro account personale con username e password per ottenere un duplicato con stampigliata  la nuova data di scadenza prorogata sino al 31/12/2022 grazie ad un recente decreto del 4 marzo 2020. Se non ricordate la password esiste una procedura semplice per ottenerne una nuova, se infine avete scordato username e password niente paura, dovete procedere ad una nuova registrazione da una mail differente da quella con la quale vi siete registrati la prima volta, quando vi apparirà la finestra anagrafica vi verrà chiesto se volete confermare la nuova mail, prima di ottenere il nuovo duplicato del documento.


Logo-Kayakero-Magazine

 LEGGI GRATIS LA  RIVISTA DI PESCA ONLINE KAYAKERO MAGAZINE


001--KM-DECEMBER2019COVER-b

KAYAKERO MAGAZINE FEBBRAIO 2020 n° 13

Condividi su: