» 25 apr 2019

Pesca Sportiva penalizzata dall’Europa

European equity

AGUILERA GARCIA Clara Eugenia - 8th Parliamentary termIl 10 gennaio 2019, la Commissione per la Pesca del Parlamento Europeo ha votato la relazione della deputata Clara Aguilera Garcia sulla proposta della Commissione di un piano pluriennale per le attività di pesca che sfruttano gli stock demersali nel Mar Mediterraneo occidentale. EEA (European Angler Alliance) e l’EFTTA  (European Fishing Tackle Trade Association) sono molto delusi da molti degli emendamenti adottati nel testo proposto dalla Commissione, in particolare quelli che discriminano la pesca ricreativa. Gli stock ittici nel Mar Mediterraneo sono in gravi difficoltà. La Commissione informa che il 93% degli stock ittici valutati è sovrasfruttato e molti di essi potrebbero collassare (1). Gli emendamenti adottati abbattono la proposta della Commissione. Se questi emendamenti saranno adottati dal Consiglio e dalla Commissione, sarà impossibile correggere il sovrasfruttamento entro il 2020 e molti stock saranno esposti al collassocommissione-europea-sede totale. Alcuni emendamenti adottati sono molto ostili nei confronti del settore della pesca ricreativa come l’emendamento 8 (2): “Poiché la pesca ricreativa può avere un impatto significativo sulle risorse ittiche, il piano pluriennale dovrebbe fornire un quadro per garantire che siano condotte in modo compatibile con gli obiettivi di quel piano. Gli Stati membri dovrebbero raccogliere dati sulle catture di pesca ricreativa. Qualora tali attività di pesca abbiano un impatto significativo su tali risorse, il piano dovrebbe prevedere la possibilità di decidere misure di gestione specifiche che non rechino pregiudizio al settore della pesca professionale. “P1010038

Secondo EAA e EFTTA, le parole sottolineate non sono necessarie e hanno poco senso da un punto di vista legale. La formulazione allude a una situazione in cui la pesca commerciale è “l’unica  proprietaria degli stock ittici” e la pesca ricreativa invece è da valutarsi come “un’attività residua”, che in effetti viene sempre considerata in modo sproporzionato dal sovrasfruttamento. Questo non è accettabile. Il settore della pesca ricreativa non dovrebbe essere punito in modo sproporzionato, o affatto, per lo sfruttamento eccessivo causato dal settore della pesca commerciale, che è il principale responsabile dell’attuale overfising del Mar Mediterraneo e l’impoverimento degli stock ittici.skynews-ed-conway-pkg-over-fishing_4250754

La pesca ricreativa è un’attività di basso impatto ad alto valore, che offre sostanziali benefici economici e posti di lavoro alle comunità costiere del Mediterraneo. Uno studio condotto dal Ministero spagnolo per la pesca e l’agricoltura (MAPA) già nel 2003 (3) afferma che “La spesa generata dalla pesca ricreativa nel Mediterraneo spagnolo, supera in modo significativo il valore aggiunto generato dalla pesca professionale. La pesca sportiva rappresenta tra 550 e 650 milioni di euro all’anno contro i 380 milioni di euro che rappresentano la pesca professionale “. Un altro studio del 2017, ordinato dal Parlamento europeo (4), conclude che: “L’impatto economico totale della pesca ricreativa marina ammonta a 10,5 miliardi di euro, sostenendo quasi 100.000 posti di lavoro”. Questo enorme impatto economico e molti posti di lavoro sono messi in pericolo dagli emendamenti adottati.European angler alliance

eftta

EAA e l’EFTTA invitano ora la Commissione e il Consiglio a non accettare questi emendamenti adottati dalla commissione per la pesca del Parlamento. Cogliamo inoltre l’occasione per incoraggiare il Consiglio, la Commissione e il Parlamento a preparare l’inclusione della pesca ricreativa nella politica comune della pesca (PCP) su un piano di parità con gli altri settori, la pesca commerciale e l’acquacoltura, per evitare questo tipo di discriminazione in futuro.

1. https://ec.europa.eu/jrc/en/news/saving-our-heritage-worrying-state-mediterranean-fish-stocks

2. Report as amended by the Fisheries Committee

3. www.mapa.gob.es/es/pesca/temas/pesca-deportiva-recreo/Estudio_tcm30-77484.pdf

4. “Research for PECH Committee – Marine recreational and semi-subsistence fishing – its value and its impact on fish stocks” (2017), Kieran Hyder et al.

(Fonte EAA – EFFTA)


LEGGI ONLINE GRATUITAMENTE KAYAKERO MAGAZINE DI DICEMBRE 2018001----KFTCOVER-1-bis

 

SCARICA L’ APP ISSUU READER PER ANDROID QUIgoogl_button_thumb

Condividi su: