» 19 ago 2018

Mulinelli e stampa idrografica

Shimano SW6000XG a stampa idrografica

Da qualche anno stanno diffondendosi, non tantissimo a dire il vero, alcune speciali finiture per  mulinelli, in genere viene sostanzialmente decorato il corpo, lasciando la bobina con l’anodizzazione di fabbrica. Ad iniziare questa particolare “moda” è stata l’americana Avet che per prima, ed ad oggi mi pare anche l’unica, ha messo in commercio alcuni modelli con una speciale finitura “camouflage”. Una texture mimetica giocata sui diversi toni del verde-kaki-marrone o blu-bianco-grigio.avet-mxj-58-mc-single-speed-lever-drag-casting-reel-camo

Una “ameriKanata” come al solito ma che si presta a tutta una serie di varianti e personalizzazioni infinite che al momento non sappiamo se francamente riuscirà a prendere piede ma che apre scenari interessanti nel settore della “customizzazione” o “personalizzazione” delle attrezzature, per parlare come “magnamo”. Non a caso infatti sono nate subito delle edizioni “limited” con particolarissime finiture come questa sotto che riprende i colori magnifici delle lampughe. dorado-avet-mxj-raptor-special-edition_1

Al momento non sono moltissime le aziende che hanno messo nei loro cataloghi questa speciale finitura, oltre alla Avet c’è qualche altra azienda americana minore, alcuni modelli di mulinelli a bobina fissa per il carpfishing , poi ci sono  produttori di mulinelli per il fly fishing e di piccoli rotanti da Black Bass che propongono diverse soluzioni anche con particolari textures dei principali games fish.Mulinelli camouflage

Al di là dei gusti personali, questa speciale lavorazione di finitura superficiale, apre sicuramente ampi spiragli verso soluzioni estetiche tra le più diverse e fantasiose. Ma poiché eravamo curiosi di capire come si potessero realizzare queste “verniciature” così particolari, siamo andati alla ricerca di maggiori informazioni su questa speciale tecnica. Abbiamo così scoperto che la tecnologia che sta dietro queste realizzazioni si chiama cubic printing® o stampa idrografica ma i nomi con i quali troviamo questa tecnica sono tantissimi Water Transfer Printing, Hydrographics, Carbon Dipping, Camo Dipping e si rifanno tutti ad una scoperta casuale guarda caso fatta proprio in Giappone nel 1974.CUBIC-PrintingQuesta particolare tecnica di verniciatura tridimensionale sfrutta la tensione superficiale dell’acqua sulla cui superficie viene steso un foglio o meglio un film di PVA ( alcol polivinilico idrosolubile) stampato con la texture più diversa, che viene sciolto grazie ad un attivatore. Poi si prepara l’oggetto da verniciare con un aggrappante per migliorare la presa del film, quindi lo si immerge con una certa angolatura sul film mantenuto a galla grazie alla tensione superficiale. A questo punto il film aderirà all’oggetto immerso grazie alla spinta dell’acqua e basterà estrarlo ed eliminare il film in eccesso con un lavaggio in acqua e dopo averlo lasciato asciugare si procede ad una verniciatura con un coat trasparente di protezione. Esempi-texture-film-Pva

Il film per la stampa idrografica adesso si trova anche online con una infinita varietà di temi e proposte, ma esistono laboratori che possono ricreare anche film personalizzati con grafiche, disegno, foto, etc. come richiesto dal cliente. Ovviamente il film si può applicare anche su altri oggetti, penso alle canne da pesca, accessori come le cintura da combattimento, portacanne e soprattutto agli artificiali con textures e disegni davvero molteplici, basta dare libero sfogo alla fantasia.  Mi resta solo il dubbio di capire la resistenza di questo film ad abrasioni, graffi ed usura derivante dal maneggiare i nostri mulinelli durante l’azione di pesca.


LEGGI ONLINE GRATUITAMENTE KAYAKERO MAGAZINE DI LUGLIO 2017001--KFTJUNE-2017

SCARICA L’ APP ISSUU READER PER ANDROID QUIgoogl_button_thumb

Condividi su: