» 20 nov 2017

Metal-X Flat Glider

Megabass-Metal-X-Flat-Glider-cover

In questi ultimi anni, con l’evoluzione costante e continua degli artificiali, ci siamo trovati davanti a tante esche “ibride” di difficile ed incerta catalogazione. Così è nel caso di questo Metal-X Flat Glider di Megabass, distribuito in Italia da Plus Fishing. Apparentemente un “metal jig” per via della forma a foglia ed appiattita ma basta poi metterlo di taglio per accorgersi che forse questa prima catalogazione va un pò stretta a questo artificiale in metallo. In effetti ad una osservazione superficiale, ed anche per viaMegabass-Metal-X-Flat-Glider-red-glow-stripe di alcune colorazioni, quest’ esca parrebbe molto assomigliare ad alcuni classici jig da slow pitch jigging ed anche se magari potrebbe trovare un suo particolare impiego anche in questa tecnica su bassi fondali, per via delle grammature limitate,   il suo utilizzo a mio parere è un altro.  Come infatti ho accennato prima, il suo profilo è sicuramente più vicino ad un “casting jig” e persino ad un cucchiaino ondulante . Ha forma romboidale con le facce asimmetriche, quella superiore è piatta mentre quella inferiore è sfaccettata e tagliataMegabass-Metal-X-Flat-Glider-viste-globali obliquamente, come si può ben vedere nella foto delle viste globali. Questo particolare profilo dispone l’artificiale, durante il nuoto, con questo lato verso il basso grazie allo spostamento del baricentro verso la coda e nel recupero ne consente un movimento “ondulatorio” abbastanza ampio grazie alla svasatura anteriore che fa attrito sull’acqua. Su basse velocità si apprezza anche un discreto “rolling” sull’asse longitudinale.Megabass-Metal-X-Flat-Glider-disegno-baricentro-web Megabass-Metal-X-Flat-Glider-movimenti-web

Il movimento è in tutto e per tutto quello di  ondulante a pieno diritto, che è stato progettato per lo spinning dalle spiagge ai pesci piatti, sogliole e rombi, come  confermato anche dalle immagini jap e  che trova anche nel nome affibbiatogli “Glider” o aliante e veleggiatore un parallelo efficace  con il suo modo di nuotare   in acqua. Il Metal-X Flat Glider è prodotto in due versioni da 30gr e 40gr,  lunghi poco più e poco meno di 5cm e  vola lontanissimo grazie alla sua forma molto compatta ed al baricentro spostato verso la coda, che contribuisce non pocoMegabass-Metal-X-Flat-Glider-colori nel lancio ad un assetto aerodinamico quasi perfetto. Affonda rapidamente ma nel recupero possiamo farlo sollevare dal fondo alzando la canna quasi in verticale e lavorando di manovella sul mulinello.  Volendo potremo anche recuperarlo poco sotto la superficie, come con un classico ondulante, anche se ciò richiede una certa concentrazione per evitare bandi di lenza, tra un onda e l’altra,  con un recupero accorto e sostenuto. Insomma le stesse attenzioni che ci vogliono con gli ondulanti classici, artificiali non semplici da muovere e trattare ma estremamente catturanti in più di una situazione. lo trovate online da Sergio Pesca .


LEGGI ONLINE GRATUITAMENTE KAYAKERO MAGAZINE DI LUGLIO 2017001--KFTJUNE-2017

SCARICA L’ APP ISSUU READER PER ANDROID QUIgoogl_button_thumb

Condividi su: