» 17 nov 2018

Little Jack BORASH 75

BORASH-75-Civer-1

Il Borash di Little Jack può a buon diritto considerarsi una sorta di artificiale ibrido, grazie all’appendice trasparente che lo fa assomigliare a seconda dei punti di vista ad un darter minnow od anche ad un piccolo popper. In effetti non è sostanzialmente né l’uno e neanche l’altro: del darter minnow manca lo scodinzolio accentuato e del popper è poco evidente   lo “splashing”  vero e proprio che siamo generalmente abituati a vedere. Allora in buona sostanza  che cos’é? Ci troviamo davanti ad un piccolo artificiale molto imitativoBORASH-scontornato-scheda nella forma, dimensioni  e nella livrea che vuole assomigliare ad un pescetto foraggio tipo che nuota con difficoltà in superficie o che comunque procede a galla. L’appendice trasparente anteriore ha una leggera concavità che nel recupero a strappi crea qualche schizzo d’acqua e rumore, da qui la definizione generica di popper.  Ma al tempo stesso consente all’artificiale di creare una vistosa scia a  galla quando viene recuperato con una velocità costante, i jap definiscono questo movimento “chopping wave”.  Meno evidenteBORASH-75-still-life-part-testa invece il movimento WTD (walk the dog) a patto di impegnarsi seriamente  in un recupero estremamente concentrato,  fatto di strappi e rilasci molto stretti. Come quasi in tutti i piccoli “popper” anche qui l’ancoretta di coda è guarnita di piume di vari colori e filamenti di crystal flash, non è unicamente un vezzo estetico come potrebbe sembrare ma le piume costituiscono in acqua un valido “appiglio” per impedire all’ artificiale, viste le sue dimensioni e peso, di volare fuori dall’acqua ad ogni minima jerkata.  Particolare degno diBORASH-ingresso-e-uscita-acqua nota, viste le ridotte dimensioni, è il fatto cha all’interno della testa sia stata ricavata una camera vuota dove l’acqua entra dalla bocca aperta ( A ) e fuoriesce da due fessure che risultano essere le aperture branchiali ( B ).  Insomma  stiamo parlando di un esca  ben rifinita nei più piccoli dettagli,   realizzata secondo i migliori standard giapponesi  seguendo la vocazione della “mission” di Little Jack che persegue il realismo assoluto nei suoi artificiali. Disponibile in 7 colorazioni, il Boresh 75 come tutta la produzione Little JackBORASH-75-PackageBORASH-75-Colori, è attualmente distribuito in esclusiva in Italia da Cogitech importatrice anche  dei brand jap  Marukyu, Nories ed Ecogear. E’ un’ artificiale  che nasce per il Black Bass ma assai interessante anche  da provare in aree lagunari, variando il recupero con condizioni di acque calme, anche le rive dei fiumi in prossimità della foce, i canali portuali e le banchine dei porti turistici di notte, possono essere uno dei tanti teatri operativi  idonei ad insidiare le spigole più difficili e sospettose.


LEGGI ONLINE GRATUITAMENTE KAYAKERO  MAGAZINE DI DICEMBRE 2016

001---DIC--2016

 

Condividi su: