» 16 set 2019

Jigging Master Underhead Reels

JiggingMaster_2013_UnderHead_PE6 (1)

Jigging Master azienda asiatica tra le più attive nel settore del jigging, già produttrice dei noti rotanti Jigging Master PE Series  oltre che di canne, jigs e tantissimi accessori dedicati a questa tecnica ha presentato ufficialmente quella che è destinata sicuramente ad essere la novità indiscussa nel settore dei mulinelli rotanti da jigging. La nuova gamma Jigging Master Underhead riprende un idea non nuovissima, che è quella di realizzare un mulinello rotante che si monta sulla canna come un mulinello a bobina fissa. Jigging Master Underhead Reels

In questo modo si conservano tutte le migliori caratteristiche meccaniche dei rotanti, potenza, capienza filo di grossa sezione, minor usura del trecciato per lo sfregamento provocato  dall’angolo vivo sul rullino guidafilo come accade sui mulinelli a bobina fissa ma si evitano tutti quei fenomeni di torsione laterale dalla canna e degli anelli sotto sforzi notevoli con prede oversize tipiche dei rotanti tradizionali. La serie si compone al momento di un solo modello UH PE6 e  UH PE6LH (con leva a sinistra) con rapporto di recupero di 4.5:1 e capienza max  di circa 400 mt di PE 8.0 con max drag elevato effettivo di 45 lbs che arriva ad 80 lbs con il bottone di blocco meccanico della bobina.Jigging-Master-Underhead-reel-1

Ovviamente in questo caso poiché il rotante è montato sotto la canna e quindi con si può in alcun modo intervenire con il pollice per distribuire le spire ordinatamente sulla bobina è previsto il” lever wind” o avvolgilenza che si incarica di imbobinare perfettamente il trecciato.  C’è un meccanismo di sincronizzazione automatico che lavora sia nel momento del free spool, quando liberiamo la bobina per far scendere il jig verso il fondo che durante il combattimento quando la frizione cede filo, è anche possibile disinserire il sistema di avvolgimento ed agire manualmente nel caso di rotture del filo per cui  si debba ripristinare la sincronizzazione tra filo e avvolgilenza. Se devo essere sincero poiché questo mulinello è destinato al jigging pesante  mi rimane qualche dubbio proprio su questo dispositivo nel caso di forti drag impostati sulla frizione con il rischio di rotture proprio sul guidafilo. Poi c’è il peso, più di 800 grammi per un rotante che arriverà sui mercati non prima del prossimo Maggio.


BOZZA-LANDING-PAGE-KFTMAG-GIF-ANIMATA

NON PERDETE L’OCCASIONE DI SCARICARE IL VOSTRO MAGAZINE ONLINE DA QUI

Condividi su:

Lascia un Commento: