» 31 mar 2020

Janas 107 Utopia Tackle

Seaspin-Janas-cover

Recentissimo questo lipless  Janas 107 un artificiale che  è stato prima consegnato ad alcuni selezionati Pro Staff Seaspin per i test e le prove effettuate in diverse condizioni ambientali e anche in acque all’estero. Un lipless subwalk dal nome “esotico” e ovviamente ripescato da quella cultura della “sardità” che sin qui, tra il serio ed il faceto, ha dato il nome a tutte le realizzazioni di Seaspin. Le “Janas” nei miti e leggende sarde, sono le “fate” piccole diafane custodi della magia della natura. Un nome che apre la strada a varie interpretazioni tra le quali quella che neanche tanto peregrina che ormai per prendere un pesce a spinning ci si debba affidare alla magia?Seaspin-Janas-viste-globali

Nel nostro caso Janas è un artificiale senza paletta, ha la forma tipica di un pesce con i fianchi alti e schiacciati lateralmente, forse una “occhiata” nelle intenzioni dei progettisti che appare invece decisamente molto “impressionista” piuttosto che realistica come imitazione. La struttura interna è piuttosto semplice, un guscio che racchiude due zavorre fisse, una lamina olografica e un telaio unico di filo d’acciaio che costituisce armatura portante degli attacchi per la lenza e per le due ancorette. Sono in tutto 107mm per un oncia secca (28gr.) di peso in totale completati semplicemente dai soliti occhietti rossi con il logo del geco che hanno fatto scuola tra gli artificiali.Maria-Squash-radiografia-raggi-X

Si lancia bene grazie ovviamente al peso anche se la zavorra fissa non aiuta l’ equilibrio e l’assetto durante il volo in situazioni di vento che fa “sfarfallare” il corpo dell’ artificiale con conseguente perdita di metri in gittata. In acqua scende lentamente e non a “piombo” con un assetto orizzontale dove il corpo effettua in caduta un “rolling” laterale decisamente naturale già nella fase iniziale. Sul recupero lineare sbandiera leggermente e soavemente anche e soprattutto se manovrato lentamente mantenendosi un paio di spanne sotto la superficie dell’acqua. Su jerkate corte e molto contenute effettua guizzi laterali alternati da un lato all’altro e spanciamenti che lo farebbero assomigliare ad una preda ferita oSeaspin-Janas-vista-frontale comunque gravemente debilitata. Il Janas è un artificiale che necessita di situazioni soft con mare tranquillo, soffre infatti per via della sua forma tutte le correnti laterali proprie di una zona di risacca e schiuma, circostanza tipica da scogliera con mare in forte scaduta. Più adatto quindi ad essere utilizzato da terra con mare calmo nelle ore del crepuscolo, alba e tramonto, con recuperi lenti per invogliare diffidenti barracuda che hanno ormai visto e sanno riconoscere interi cataloghi di artificiali. Benissimo dalla barca o dal kayak sulle spiagge per la ricerca dei serra costieri che sono soliti cacciare prede lente e in difficoltà e ancora in offshore sulle mangianze di palamite, alletterati e perché no anche tonni rossi diSeaspin-Janas-particolare-testa branco di medie dimensioni, in questo caso meglio sostituire le ancorette con ami “in-line” robusti. La caduta farfalleggiante tra la confusione della mangianza e un recupero lento e lineare consentono una permanenza nella “strike zone” più lunga e maggiori possibilità di avvistamento. Tra le cose da migliorare nei modelli prossimi che già preannunciano un 70mm ed un 140mm, direi forse una zavorra maggiore per aumentare la stabilità in acqua anche in presenza di forti correnti e magari nel modello più grande una centinatura interna di rinforzo per aumentarne la robustezza in presenza di prede con un forte apparato dentale capaci di sviluppare elevate pressioni.


BOZZA-LANDING-PAGE-KFTMAG-GIF-ANIMATA

NON PERDETE L’OCCASIONE DI SCARICARE IL VOSTRO MAGAZINE ONLINE DA QUI

Condividi su:

Lascia un Commento: