» 13 dic 2019

Evergreen Squidlaw Imperial The Slackmaster NIMS-86L

EVERGREEN-Squidlaw-Imperial-coverimageresizeLa serie Squidlaw Imperial di EverGreen , distribuita in Italia in esclusiva da Plus Fishing è una gamma completa di canne studiate appositamente per l’ Eging, o pesca ai cefalopodi. Progettate da Norihiro Shigemi questa serie è stata rinnovata, mantenendo immutate le caratteristiche di funzionalità e facilità  d’uso grazie ai blank leggerissimi, ma rinforzando la parte del manico e quella immediatamente superiore che sono sempre stati il tallone d’Achille di canne dedicate alla pesca light. Visto il periodo, che coincide con l’inizio della stagione dell’Eging, ho ricevuto per dei test il modello The “Slackmaster86” NIMS-86L uno tra i piùEVERGREEN-Squidlaw-Imperial-still-canna leggeri e versatili dell’intera gamma. Si tratta di una canna in 2 sezioni, lunga 8’6” (2.59mt) con innesto a spigot, dal peso davvero esiguo di appena 111 gr in grado di gestire un range abbastanza ampio di totanare o “egi” come si usa dire adesso, da #2.5 sino a #4.0 il che tradotto in pesi EVERGREEN-Squidlaw-Imperial-particolare-serigrafiesignifica da 11gr  sino a 21gr.Manico split con portamulinello Fuji VSS e blocco con placca superiore  a scomparsa che richiama il pattern del blank, che costituisce il manico,  rinforzato con tessuto di carbonio e incrocio di nastro di carbonio. Una novità che secondo i progettisti tende ad irrigidire e potenziare questa parte della canna, che è basilare nel caricamento del fusto per il lancio, senza aumentare la sezione a scapito della leggerezza eEVERGREEN-Squidlaw-Imperial-portamulinello-a maneggevolezza. In quest’ottica portamulinello e fighting butt sono minimalisti con l’inserto di EWA dove serve ed il ridimensionamento del butt inferiore, che porta l’elegante logo EverGreen in rosso e oro con bordo di protezione gommato, per ridurre l’usura dell’EWA, completano il tutto due winding check dorati. EVERGREEN-Squidlaw-Imperial-particolare-fighting-butt
EVERGREEN-Squidlaw-Imperial-particolare-fighting-butt-a

Gli anelli guidafilo  sono i Fuji K antitangle con frame in titanio e anello Torzite a piede lungo i primi tre, per essere il più in asse possibile con il filo in uscita dalla bobina e garantire lanci più lunghi. Sono anelli leggerissimi con telaio in titanio ed in tutto sono 9 + l’apicale distribuiti sul fusto. la cima ha un diametro di 1,7mm ed il manico 11,5 mm con un profilo conico accentuato ed una sezione ridotta, mentre l’ingombro totale delle due sezioni è di 133.0 cm. EVERGREEN-Squidlaw-Imperial-particolare-anello

EVERGREEN-Squidlaw-Imperial-particolare-apicale

La finitura generale è all’altezza del brand giapponese e della qualità alla quale ci ha da tempo ormai abituati, legature precise e sobrie, particolari  e dettagli in tono.


VALUTAZIONI FINALI

Un attrezzo di classe, questa The “Slackmaster86” NIMS-86L,  nel solito stile Evergreen con componenti di estrema qualità ed una progettazione accurata del blank per ridurre al massimo i pesi senza però penalizzare l’azione. Per non appesantirla eccessivamente ci ho abbinato piccoli mulinelli Shimano, di classe  2500, con trecciato PE 0.8 da eging e terminale in fluorocarbon dello 0,28mm  e Egi  da #3.0 a #3.5. Questo abbinamento mi ha consentito lanci a buone distanze grazie anche alla lunghezza indovinata dell’attrezzo ed all’azione progressiva e regolare della canna che si caricava velocemente con una curva armonica. Il manico rinforzato non soffriva neppure sui lanciEVERGREEN-Squidlaw-Imperial-lancio più esasperati e la presa sul manico risultava comoda e naturale. Sensibilità della cima quasi esasperata e risposta immediata e rapida sulle jerkate con un ritorno repentino. Ho lanciato per ore senza alcun problema e quasi “piacevolmente” forzavo sui lanci per capire sino a quanto avrei potuto spingermi. Bene  nel  recupero degli artificiali,  con un controllo perfetto sia nell’avvertire la picchiata sul fondo, gli attacchi più timidi dei calamari sospettosi, le alghe sospese che si agganciavano sui cestelli, insomma tutto quanto ci serve per interpretare quello che accade alla nostra totanara. Piacevolissimo e sicuro il recupero anche di qualche bel “tubone” d’inizio stagione che è voluto venire a farci visita, con la cima che docile e paziente assecondava le sfuriate smorzando subito le partenze ed evitando più di una volta qualche inevitabile slamatura tipica di queste situazioni.OLYMPUS DIGITAL CAMERAEVERGREEN-Squidlaw-Imperial-calamaroVersatile nell’utilizzo visto il range di grammature gestibili, il che la rende in grado di far lavorare egregiamente esche leggere,  su scogliere e fondali medio-bassi ma anche Egi più pesanti in presenza di maggiore profondità come sull’antemurale o all’interno di un porto. Inoltre è una canna che personalmente vedrei bene anche nell’utilizzo di gomme varie per la spigola, in tutti quegli ambienti dove una perfetta  gestione delle esche artificiali è indispensabile per indurre la regina ad abbandonare ogni diffidenza. Unica nota dolente il prezzo necessario per portarsi a pesca questo bel gioiellino, abbastanza elevato,  ma in questi casi è chiaro che la qualità si paga. Disponibile da Sergio Pesca.


Logo-Kayakero-Magazine

LEGGI GRATIS  LA TUA RIVISTA DI PESCA ONLINE KAYAKERO MAGAZINE

KAYAKERO MAGAZINE July 2019 n° 12

Condividi su: