» 25 mag 2018

Artico Spinning “THE BOSS VS”

ARTICO-SPINNING-The-Boss-part-serigrafieArtico, una tra le aziende leader del made in Italy,  scende in campo nel settore difficile e super affollato dello spinning sia freshwater che saltwater e lo fa con una gamma di ben 27 canne con potenze da 7/21gr sino a 20/60gr con modelli monopezzo e in due sezioni con diverse azioni e caratteristiche. Una offerta davvero completa che copre decisamente ogni settore dello spinning, da quello praticato nei torrenti montani per fario selvatiche ed elusive, ai fiumi del piano per marmorate e  aspi, passando per  lanche e laghi per black bass e lucci sino al mare per spigole alle foci, serra sulle spiagge, barracuda e lecce amia, lampughe, palamite, e alletterati  nello spinning dalla barca.ARTICO-SPINNING-The-Boss-cover

Un catalogo imponente ed unico di attrezzi pensati e costruiti specificatamente su indicazioni dei migliori specialisti italiani nelle varie e diverse sfaccettature dello spinning  che prende il nome “The Boss” proprio in onore del fondatore dell’azienda di Pordenone, quel Sergio Artico che sin dal 1975 progettava e  realizzava  le prime canne in carbonio  in Italia. Quaranta anni di esperienza culminata in questi ultimi con l’acquisizione del Carbonio Alto Modulo Premium Ferrari e del Dynanotex che unite all’esperienza e genialità  hanno reso davvero unica la attuale produzione di Artico.ARTICO-SPINNING-The-Boss-still Non paiano queste solo le solite frasi da “marketing” che oggi trasudano sulle mille  brochure aziendali e cataloghi, in giro sul web e nel “pleistocenico” cartaceo che ancora alcuni insistono a proporre.  Se infatti è vero che i materiali compositi hanno tutti una unica matrice poiché  le aziende produttrici in tutto il mondo sono sempre quelle 3/4 è anche vero che le innovazioni sono sempre possibili con lo sviluppo continuo  di nuoviARTICO SPINNING The Boss spinning materiali, una attenta progettazione e un rigidissimo controllo di tutte le fasi di lavorazione. Sono questi i presupposti da cui Artico è partita per arrivare a produrre una serie di canne da spinning dal fusto decisamente leggero con azioni e potenze diverse ma caratterizzate sempre dalla massima affidabilità. Si è scelta la filosofia delle monopezzo nelle canne più corte da 2,0 mt e dei due segmenti con innesto put-in, in questo caso suddivisi sostanzialmente in un manico ed un fusto, per ottenere una continuità di rendimento ottimale anche nelleARTICO-SPINNING-The-Boss-anellatura-custom misure più lunghe da 2,40mt e 2,70 mt. Questa ultima  soluzione costruttiva prevede una attenta e rigorosa realizzazione dello spigot di giunzione tra manico e fusto e si dimostra molto interessante perché mantiene inalterate le prerogative e le performances delle monopezzo , ma ne rende più facile la trasportabilità. L’utilizzo del carbonio   Prepreg Ferrari nelle sue differenti tipologie è funzionale per ottenere una certa rigidità  nel  manico, dove abbiamo un irrobustimento con del tessuto bidirezionale  e allo stesso tempo conferire la giusta azione e potenza al fusto con l’inserimento di sezioni di compositoARTICO-SPINNING-The-Boss-part-spigot  differenziate che solo una produzione artigianale può consentire. Come in altre realizzazioni della Artico anche in questo caso la componentistica costituita dagli anelli guidafilo può essere scelta dall’utilizzatore e personalizzata tra le diverse soluzioni offerte dal catalogo Fuji, con la possibilità di avere guidafilo in Alconite,  in SiC o i nuovissimi Torzite. La scelta e spaziatura degli stessi segue il tipico e collaudato  schema  Fuji Concept che prevede un anello di buon diametro vicino al mulinello ed una serie di anelli più piccoli  e regolari verso la cima, aderenti al fusto,  per raddrizzare ed ottimizzare  l’uscita del filo. ARTICO-SPINNING-The-Boss-part-anello-guidafilo

ARTICO-SPINNING-The-Boss-part-apicaleARTICO-SPINNING-The-Boss-part-anello-intermedio

VALUTAZIONI FINALI

Le canne della serie “The Boss VS” sono tutte montate con portamulinello Fuji e possono avere il manico Split, nei modelli monopezzo, o intero con speciale sagomatura dell’EWA di rivestimento nei modelli più lunghi. Finiture ed accessori come legature ed anelli di raccordo in sintonia con la qualità del prodotto, come si può ben apprezzare dai rigorosi “close up” che corredano questo post. Le azioni disponibili sono 3 e vengono suddivise in Moderate, Moderate Fast e Fast e sono in buona sostanza   una indicazione di massima circa la curvatura che la canna assume durante il lancio e che può coinvolgere gran parte del fusto nell’azione Moderate, essere piùARTICO-SPINNING-The-Boss-part-portamulinello progressiva in quella Moderate Fast e tipicamente di punta in quella Fast. Così molto semplicemente e senza tanti fronzoli inutili. Per quanto riguarda invece le sensazioni  più personali in merito alla canna ricevuta in prova, una 2,40 mt Moderate Fast con potenza 10-35gr c’è da rimarcare subito l’estrema leggerezza dell’attrezzo e la perfetta bilanciatura. Manico pieno di lunghezza adeguata anche e soprattutto per lanci a due mani, azione marcatamente progressiva con cima nervosa e rapida. Un attrezzo  molto versatile e multiuso indicato per lo spinning in mare in vari ambienti, dalle zone portuali , alle foci e scogliere basse e spiagge per spigole soprattutto ma all’occorrenza  anche serra. Canna sensibile  da jerk e darter da manovrare conARTICO-SPINNING-The-Boss-part-finitura-blank assoluta precisione anche  tra la schiuma moderata di una scaduta perfetta. Permettetemi un  plauso ad Artico per aver creduto anche nelle canne “lunghe” sino a 2,70mt attrezzi indispensabili in determinati ambienti come le scogliere medio alte ed in condizioni di risacca al limite, nell’ inshore jigging ed in tutte quelle situazioni dove occorre comunque mantenere una distanza di sicurezza dalla linea dei frangenti per evitare la furia di onde anomale. Canne insostituibili soprattutto nello spinning in mare, che una  moda esasperata delle canne corte a tutti i costi aveva per un certo periodo  relegato nella fascia del “demodeè” e che oggi vengono giustamente rivalutate, in considerazione che anche nei migliori e più completi cataloghi di spinning di marche jap quelle misure, ed anche maggiori,  sono ampiamente rappresentate.Concludendo bisogna giustamente  porre ancora una volta  l’accento sul fatto che tutta la produzione Artico è totalmente made in Italy, un orgoglio per una qualità “aggiunta”  che di questi tempi è davvero diventata sempre più rara.  Per poter scegliere l’attrezzo a voi più consono ed adatto alla tipologia di spinning preferito vi consiglio di dare un occhiata a questo LINK dove vengono riportate con precisione tutte le caratteristiche tecniche delle canne da spinning Artico “The Boss VS”, invece  per maggiori informazioni circa la disponibilità, la customizzazione o personalizzazione, potete inviare mail a questo indirizzo info@artico.it


300 PAGINE DI PESCA, VIAGGI, FOTOGRAFIA, AVVENTURE, COMPLETAMENTE GRATIS

NON PERDETE L’OCCASIONE DI SCARICARE IL VOSTRO MAGAZINE ONLINE DA QUI

Condividi su: