» 7 dic 2019

Jackson Spoon Complete

Spoon-Complete-Jackson-coverLa giapponese Jackson è dal 2003 che è impegnata nella elaborazione dei classici cucchiaini ondulanti, artificiali  poco o per niente conosciuti per lo spinning in mare, che riuniscono in un unica esca  molte interessanti peculiarità. Innanzitutto l’ estrema facilità di lancio e le notevoli distanze raggiungibili, grazie al peso, alle dimensioni ridotte ed alla forma aerodinamica per eccellenza, che  li mettono davanti a molti altri artificiali classici come i  jerkbait. Poi c’è il movimento “ondulatorio” appunto che questeSpoon-Complete-Jackson-still esche possono assumere anche con velocità di recupero relativamente basse e la notevole quantità di bagliori e riflessi metallici che possono emettere in acqua.  Tutte queste caratteristiche fanno si che artificiali “obsoleti” e “vintage” come gli Abu Yoby riescano ancora oggi  a bucare alla grande! La forma è quella tipica degli ondulanti metallici, anche se questo è realizzato per pressofusione di leghe, la faccia superiore è concava mentre quella inferiore è convessa. Due i modelli, da 77 mm e 83 mm per 28 gr e 38 gr rispettivamente, e anche qui siamo completamente nella norma ma basta girare lo SpoonSpoon-Complete-Jackson-viste-complessive Complete per vedere che è stato aggiunto qualcosa.  Subito dietro il rilievo delle branchie infatti abbiamo un aggancio per un ancoretta, posizionato  nel primo terzo anteriore dell’ artificiale. L’attacco è ricavato direttamente dal telaio passante lungo  il corpo e contribuisce ad irrobustire il tutto,  inusuale questa armatura per un ondulante ma ha un suo perché. Infatti dobbiamo analizzare l’utilizzo principale per il quale questo artificiale è stato progettato e creato. In Giappone è molto in voga lo spinning dalla spiaggia e lungoSpoon-Complete-Jackson-part-ancoretta-ventrale le foci e canali portuali ai pesci piatti, diverse specie di sogliole e quello che viene chiamato anche “Flathead” un pesce dalla testa appiattita che ama vivere nella sabbia degli estuari e lungo le spiagge. Questo artificiale si adatta perfettamente a questa tecnica del lancio dalle spiagge, raggiunge infatti ottime distanze, fluttua lievemente ondeggiando durante la discesa verso il fondo e recuperato lentamente in prossimità di questo si muove da un lato all’altro in modo accentuato anche a basse velocità non risentendo minimamente delle correnti e della risacca. Un esca perfetta per i pesci piatti che non amano impegnarsi inSpoon-Complete-Jackson-vista-superiore lunghi e veloci inseguimenti. Da noi francamente lo spinning dalla spiaggia è rivolto a ben altre prede, spigole, lecce amia e  pesci serra e sono davvero pochissimi gli appassionati che si dedicato ad esempio alla cattura dei grandi rombi chiodati che pure in determinate zone e stagioni accostano a riva.  Purtuttavia sempre di un ondulante stiamo parlando e quindi di un artificiale che in molte situazioni può risolvere alcune situazioni complicate. Quando dobbiamo arrivare su quella schiumata lontano dalla scogliera ed irraggiungibile con altre tipologie di artificiali, quando dobbiamo sondare una zona d’acqua con profonditàSpoon-Complete-Jackson-part-ancoretta di coda variabili e sfruttiamo la capacità dello Spoon Complete di  affondare ondeggiando emettendo riflessi e bagliori. Magari se siamo in presenza di fondali particolarmente tormentati io toglierei tranquillamente l’ancoretta ventrale per ridurre al minimo il rischio di possibili e sempre probabili incagli, trattandosi di esche che affondano decisamente, basta a volte un leggero allentamento della lenza per arrivare allo scoglio.  Inoltre possiamo dire anche che questo Spoon Complete può essere impiegato  nello spinning dalla barca sulle mangianze di tunnidi come palamite, alletterati e tombarelli potendo svolgere anche le funzioni di un piccolo jig classico oltre che di un casting jig. Un artificiale molto versatile che occorre però di una discreta sensibilità ed abilità nel saperlo animare nelle varie situazioni d’impiego, ma che troverà un suo posto nella scatola degli artificiali degli spinner più esperti. Distribuito in Italia da Plus Fishing in dieci colorazioni diverse lo potete trovare online da  Sergio Pesca.


LEGGI ONLINE GRATUITAMENTE KAYAKERO  MAGAZINE DI DICEMBRE 2016

001---DIC--2016

SCARICA L’ APP ISSUU READER PER ANDROID QUI

googl_button

Condividi su: