» 16 nov 2019

HYBRID SKOONER

HYBRID--SKOONER----Vista-superiore

L’ Hybrid Skooner nasce nella lontanissima Australia, dalla fervida fantasia di una autentica leggenda del Big Game, quel Peter Pakula che da giovane si permetteva di pescare il Marlin nero della Grande Barriera in solitaria, su un open consolle di 5 mt con artificiali da lui stesso realizzati; insomma ce ne è abbastanza per entrare nel mito del mondo della pesca. Peter ha oggi una avviata fabbrica di esche artificiali, kona head, jet etc. tutte dedicate alla traina d’altura che sono conosciute ed apprezzate in tutto il mondo.

UN ARTIFICIALE UNICO

La serie Hybrid non ha riscontri con nessuna altra specie di artificiali da traina sino ad ora prodotti e rappresenta effettivamente un “unicum” talmente originale e nuovo da provocare un certo scetticismo al primo impatto. Si tratta infatti di un artificiale che potremo lontanamente inserire nella famiglia dei “soft lures” perché è realizzato in una mescola plastica morbida ma al tempo stesso piuttosto resistente ed elastica.HYBRID--SKOONER----Selezione-colori- L’idea che sta alla base di questo artificiale è stata quella di tentare di riunire in un unico artificiale le qualità tipiche dei kona head unite a quelle degli shad in gomma dotati di “vibro tail “assai usati in molte tecniche di pesca in mare, combinandone insieme le peculiarità. Il corpo è realizzato in PVC morbido ed abbastanza elastico per consentire in acqua un movimento naturale ma ancora robusto per resistere adeguatamente agli strike più violenti, anche se ovviamente non è del tutto indistruttibile.HYBRID--SKOONER----Particolare-testa La testa ha un disegno assai simile a quello dei kona head, circolare e leggermente concava anteriormente, il corpo è affusolato di sezione sferica con delle costolature in rilievo sui fianchi e termina con una coda evidenziata da una sorta di “flap” circolare da cui sporge un grosso e robusto amo. Due grossi occhi, riportanti il marchio inimitabile dei prodotti Pakula concludono così la descrizione esteriore di questo artificiale.

UN ANIMA INTERNA

All’interno del corpo principale, subito dietro la testa si sente anche al tatto una struttura più rigida, è una sorta di scheletro di sostegno realizzato in plastica dura (High Impact PVC) che rimane inglobato dentro il corpo. HYBRID--SKOONER----Particolare-piombo-equilibratore-internoLa sua funzione è quella di consentire il fissaggio stabile di una zavorra stabilizzatrice in piombo sulla parte inferiore che impedisce così all’artificiale di ruotare su se stesso durante la traina e nel contempo funge da telaio passante e da blocco del terminale che porta l’ amo fissato parzialmente sulla coda, come illustrato molto meglio nella foto. Il telaio infatti consente il passaggio agevole delHYBRID--SKOONER----Particolare-armatura leader e si assottiglia per impedire che questo durante la trazione vada a comprimere l’artificiale compromettendone la naturalezza del nuoto, per questo a circa una decina di cm dall’amo troviamo sulla montatura originale un manicotto che funge da stop. Tornando alla montatura originale diciamo che questa consiste di circa 2 metri di monofilo di grossa sezione che portano ad un capo l’attacco alla girella della main line, protetta da una piccolaHYBRID--SKOONER----Particolare-coda-vibrante-e-amo molla e chiusa con il solito manicotto e dall’altro all’amo confezionato con asola-molla e manicotto che viene contenuto all’interno del corpo in uno spazio definito “rig support area”. Se decidessimo di utilizzare l’ Hybrid Skooner come esca da spinning, possiamo sostituire l’amo con un ancorotto di buone dimensioni, ma in questo caso l’ancorotto dovrà essere montato libero di ruotare e muoversi esternamente al corpo.

VALUTAZIONI FINALI

Nati per la traina gli Hybrid Skooner possono essere trainati a basse velocità, da 1,5 a 2 nodi per una traina costiera rivolta soprattutto a pesci serra, in Australia chiamati “sailor” barracuda, spigole e lecce amia nei casi decisamente più fortunati, per questo utilizzo vanno filati a 70-80 metri fuori dalla poppa. Nella traina d’altura invece possono essere piombati con una sinker ball posizionata direttamente sulla testa e filati a corto in scia o a lungo con una flat line ed in questo caso possono sopportare velocità sino a 8-10 nodi. Per velocità più sostenute bisogna orientarsi verso gli Hybrid Destroyer nelle misure più grandi. L’azione di queste esche in acqua è caratterizzata dal ritmico immergersi e riemergere dovuto alla tipica forma del capo e dal vibrante movimento provocato dalla coda che conferisce all’artificiale un nuoto stretto e frenetico che si ottiene anche a basse velocità. Dicevamo prima del possibile utilizzo di questi artificiali anche nello spinning, soprattutto i modelli da 100mm. In questo caso si consiglia di sostituire l’amo singolo con un ancorotto di giuste dimensioni.HYBRID--SKOONER----Particolare-rilievi-sul-corpo Dopo il lancio si recupera l’artificiale a galla abbastanza velocemente a scatti in modo da farlo arrivare in superficie dove con la forma della testa crea una serie di spruzzi e rumori mentre intanto il corpo in plastica morbida, al cui interno sono inglobati glitter metallici,  si muove ritmicamente da una parte all’altra per via della coda emettendo lampi ed  ulteriori vibrazioni in acqua per via delle costolature laterali. Può essere una ottima alternativa quando ci troviamo con prede particolarmente apatiche ad altri artificiali classici, vedi pesci serra o lecce amia ormai da tempo assuefatte a poppers e stick baits. Sostanzialmente nato per la traina l’ Hybrid Skooner alla sua presentazione era stato parecchio snobbato dai trainisti ed è solo in questi ultimi anni che alcuni di loro, concedendogli la giusta fiducia, hanno cominciato a riscuotere discreti successi in termini di catture nella traina alturiera in Liguria. Facili da disporre in scia, difficilmente si accavallano durante le più strette evoluzioni della barca e assai versatili questi artificiali cominciano a trovare un loro posto stabile anche nelle lures bag nostrane. Distribuiti da Adinolfi.

Condividi su:

Lascia un Commento: