» 22 apr 2019

Harimitsu Sumizoku Tin Run

Harimitsu-Sumizoku-Tin-Run-cover

Impazza l’”Egingmania” e con l’arrivo del freddo, quello vero, migliaia  di appassionati lungo tutta la penisola, isole comprese, scendono in mare al tramonto o  all’alba per insidiare  seppie e calamari. Una passione insana ma che a quanto pare non appartiene solo a noi, visto che in Giappone sono letteralmente pazzi per la pesca ai cefalopodi, tanto da avere diverse riviste cartacee dedicate solo a questa pesca. Inutile dire che gli artificiali o totanare si sprecano con centinaia e centinaia di modelli sempre nuovi e sempre più belli. Harimitsu-Sumizoku-Tin-Run-aHarimitsu Sumizoku è un brand che produce degli artificiali dedicati ai cefalopodi che rasentano quasi lo stato dell’arte per le colorazioni, le innovative zavorre e in generale per la precisione e accuratezza della sua produzione. Harimitsu-Sumizoku-Tin-Run-close-up

Gli Harimitsu Sumizoku Tin Run  da 40gr ricevuti per i test sono i classici “gamberoni” che da anni si utilizzano per i cefalopodi ma hanno la particolarità di una testa in metallo che costituisce poi la classica zavorra sagomata sotto il capo che caratterizza un po tutti questi artificiali. La concentrazione anteriore del baricentro consente una veloce discesa verso il fondo orientando l’esca perfettamente in verticale, il suo peso inoltre aiuta a contrastare l’eventuale corrente e lo scarroccio, consentendo sempre un assetto ottimale di pesca.L’ esca una volta giunta sul fondo si dispone con il doppio cestello in alto, evitando o almeno limitando il rischio di agganci. Harimitsu-Sumizoku-Tin-Run-viste-globali  Harimitsu-Sumizoku-Tin-Run-colori-40gr

Bellissime le colorazioni ricavate direttamente sulla retina del tessuto di rivestimento intessuta con filamenti olografici per aumentare l’effetto realistico. Si va dalla solita livrea ad imitazione “gambero” in vari toni e sfumature, sino a pattern più imitativi di piccoli pesci esca come nel caso della VE-44B9 che imita i fianchi argentati ed il dorso di un pesce con la zavorra olografica. Una vera finezza questa di decorare le zavorre con foil metallico  olografico e poi verniciarle in tono con la tinta dell’artificiale. Harimitsu-Sumizoku-Tin-Run-colore-GLOWDa segnalare la particolare colorazione “GLOW” del modello VE-44B11 che qualora viene illuminata da una forte luce evidenzia sul corpo delle strips fosforescenti che mantengono la loro luminosità nel buio giusto il tempo di una calata, se ne può ben apprezzare la differenza e contrasto cromatico nella foto in alto.

VALUTAZIONI FINALI

Tra le mille e mille totanare in commercio, è indiscutibile che queste Harimitsu Sumizoku Tin Run si ritagliano di diritto un piccolo spazio grazie alla accuratezza costruttiva ed alle livree decisamente accattivanti. La qualità dei componenti come il tessuto di rivestimento, i  doppi cestelli, gli occhietti traslucidi in rilievo e le colorazioni neSenza-titolo-1 fanno sicuramente dei prodotti al top. Nella parte anteriore dove c’è la zavorra idrodinamica, abbiamo anche la possibilità di aggiungere un peso aggiuntivo sull’aggancio scoperto proprio sotto la testa, nel caso di forti correnti e scarroccio difficilmente controllabile. Particolare unico ed inedito è anche il montaggio dei doppi cestelli “disassati” tra  di loro in modo da “cucire” i tessuti dei cefalopodi quando vi vengono infissi, limitando al massimo le possibili slamature (vedi particolare immagine a dx in alto).  Questo modello pare dedicato alla pesca dalla barca ma non ne escluderei del tutto un utilizzo anche dalla costa, lanciando a spinningHarimitsu Sumizoku Tin Run STEFANO ADAMI in zone di fortissime correnti ed in presenza di forte vento frontale. Inutile aggiungere che dai  lunghi test effettuati queste totanare hanno già dimostrato sul campo la loro reale efficacia.

 

300 PAGINE DI PESCA, VIAGGI, FOTOGRAFIA, AVVENTURE, COMPLETAMENTE GRATIS

BANNER-ANIMATO-MAGGIO-2015

NON PERDETE L’OCCASIONE DI SCARICARE IL VOSTRO MAGAZINE ONLINE DA QUI

Condividi su: