» 11 dic 2017

Hardcore Lipless Minnow DUEL

Minnow-Hardcore-DUELL-still-laterale

La nuova gamma Hardcore Duel si arricchisce di un minnow lipless assimilabile alla famiglia dei “darters” quegli artificiali che hanno la bavetta ricavata direttamente nel corpo con la caratteristica svasatura anteriore.  Con la linea Hardcore, la  Duel ha inaugurato anche una particolare finitura superficiale delle sue esche “Triple Mirror Body” che si traduce in tre diversi stili di rivestimento del corpo.Minnow-Hardcore-DUELL-still-superiore-laterale-inferioreSuperiormente l’artificiale ha una texture che imita abbastanza bene il disegno delle squame minute, sui due lati invece viene evidenziata una spessa e vistosa linea laterale metallizzata e riflettente mentre inferiormente il minnow viene caratterizzato da tinte  tipiche del ventre di numerose specie di pesci foraggio, inoltre sono moltissime le colorazioni semitrasparenti assieme ad una gamma davvero notevole di livree tra cui persino una di  di tipo UV  Glow. Due grossi occhi tridimensionali completano lo shape.Minnow-Hardcore-DUELL-sfere-interne

Ma quello che caratterizza quest’esca lunga 120 mm. e dal peso abbastanza modesto di circa 16 gr. è il sistema di trasferimento dei pesi interni che Duel è stata una delle prime aziende in Giappone a sviluppare e rendere via via sempre più sofisticato ed efficiente. A dispetto di dimensioni e peso infatti, questo Lipless Minnow , grazie anche alla mancanza di bavetta che ne rende la sagoma molto più aerodinamica,Minnow-Hardcore-DUELL-particolare-testa raggiunge distanze prossime a quelle di jerkbait più lunghi e anche più  pesanti, prossime e superiori ai 50 metri. E’ da tempo che Duel infatti lavora soprattutto nella ricerca del massimo equilibrio e stabilità delle sue esche senza cedere per questo i facili richiami di long jerk preferendo orientare i suoi sforzi verso esche piccole, compatte ma capaci di raggiungere ottime gittate grazie al loroMinnow-Hardcore-DUELL-particolare-sfere-interne preciso sistema di trasferimento interno delle masse. Fa parte della filosofia Duel infatti proporre esche di dimensioni piccole e leggere che con un particolare lancio molto veloce e canne adatte riescono ad arrivare ben lontano nella convinzione che un esca piccola sia più facile da aspirare  ingoiare da parte delle prede, favorendo così ferrate più sicure e riducendo quindi al massimo  le slamature. Sia i pesi mobili che la zavorra fissa sono dislocati nella parte più centrale del lipless il che consente all’artificiale un nuoto leggermente piùMinnow-Hardcore-DUELL-particolare-serigrafie ampio ed un rollio sull’asse  sensibilmente più accentuato. “Wobbling e rolling” sono infatti il risultato di un recupero abbastanza lento appena accelerato nei punti dove l’artificiale deve affrontare aree di forte corrente che supera comunque agevolmente per la sua tipica caratteristica di nuotare appena un palmo sotto la superficie evitando così le turbolenze della risacca.

VALUTAZIONI FINALI

Il progetto Hardcore di DUEL ha avuto una genesi piuttosto lunga ed una progettazione particolarmente accurata, scelta delle finiture superficiali, del sistema di trasferimento pesi e filosofia aziendale si sono espressi verso una linea di artificiali  decisamente tradizionali nell’insieme generale ma innovativi nelle tecnologie applicate, tutto ciò ha richiesto tempo e lunghe prove affidate ai tanti testimonials. Sulla scia del travolgente successo conosciuto anche in Giappone dallo spinning dalla costa si è voluto infatti privilegiare il lancio dedicato alla “suzuki” la spigola giapponese che popola ambienti marini assai simili ai nostri. E questo Lipless Minnow nasce proprio per soddisfare le esigenze dei lanciatori in mare, in presenza di scogliere battute da risacca e schiuma,  quando a volte per ottenere un buon risultato c’è la necessità assoluta di raggiungere quella determinata area sulla scogliera bassa, dove le spigole lasciano sfuriare la forza della scaduta e aspettano che le piccole prede frastornate passino loro davanti a tiro di mandibole. In questi casi un minnow tradizionale potrebbe non arrivare alla giusta distanza o rimanere travolto dalle forti correnti che esercitano un forte attrito sulla paletta anteriore, mentre un lipless nuotando a galla con un andamento ondeggiante e incerto può indubbiamente interessare maggiormente una spigola a portare un attacco verso la superficie. Per il resto c’è da dire che troviamo anche in questo articolo la precisione costruttiva e cura dei particolari, con split ring ed ancorette di ottima qualità, tipiche delle realizzazioni più prestigiose..e tutto questo a mare a lungo andare si vede…eccome. Distribuito in Italia da Ifish .

Condividi su:

Lascia un Commento: