» 12 dic 2017

Pop Queen VS Noeby Popper

 

NOEBY-VS-POP-QUEENSenza-titolo-1Il “Jolly Roger” del Pirata segnalerà d’ora in avanti una serie di   prove comparative tra artificiali “originali” e quelli che più comunemente vengono definiti come “cloni” .  Un inedito confronto che nessuna rivista o blog si sognerebbe  mai di pubblicare e che per la prima volta svela quello che in molti pensano ma non hanno avuto mai il coraggio di dire. Una prova realizzata con i campioni dei prodotti, oggetto del confronto, “hands on”, anche per cercare di capire se quelle che abbastanza dispregiativamente vengono in genere definite   “cineserie” sono in grado di competere per realizzazione e caratteristiche con gli artificiali “JAP” di cui molti spinning addict vantano superiorità ePOP-QUEEN-E-CLONE-package originalità, tutta da dimostrare in molte occasioni. Il fenomeno dei “cloni” è ben noto da diversi anni e più macroscopicamente è conosciuto dal grande pubblico quando riguarda grandi brand di abbigliamento, borse, occhiali, etc. e come è ovvio si clonano i prodotti di successo e di richiamo. Così per questo nostro primo confronto, anche in considerazione dell’inizio della stagione per serra e lecce amia, abbiamo messo assieme il famoso ed apprezzato Pop Queen Maria e quello che sembrerebbe il suo clone “naturale” il Noeby Popper  che poi è stato riciclato in almenoPOP-QUEEN-confronto-dimensioniPOP-QUEEN-E-CLONE-misure-lunghezza POP-QUEEN-profilo-head-cupuna decina di nomi differenti. Prima di addentraci nella ricerca delle somiglianze o delle  diversità tra i due artificiali abbiamo proceduto ad affiancarli per controllare le varie misure, lunghezza, sezione, peso, etc. e qui le sorprese non sono mancate. La lunghezza 105 mm e la sezione del corpo, misurata nelle parte centrale più larga,  sono identiche, una leggera differenza di 1 mm si ha solo nell’ampiezza della cavità anteriore, leggermente più sferico il Noeby Popper rispetto alPesi Pop Queen, invariata invece la profondità della stessa “cup head”. Sorpresa invece al peso, dove il Noeby Popper fa segnare 23 gr (al posto dei 24 gr riportati sulla confezione) e sorprendentemente il Pop Queen Maria riporta il peso di 24 gr invece dei 28 gr riportati nella descrizione tecnica sulla scatola. Una differenza di peso che francamente da un brand così blasonato non ci saremo aspettati (sempre che il nostro non sia un esemplare unico e difettoso). POP-QUEEN-xSino a qui le similitudini, ma ad un analisi più attenta spiccano delle leggere differenze: il Pop Queen ha sulla parte posteriore due centine  interne (come si evidenzia dall’immagine) che probabilmente sono la sede per la zavorra e gli attacchi  in tondino inox inglobati nel corpo risultano più profondi.POP-QUEEN-part-ordinateNOEBY-PopperIl Noeby Popper come si vede chiaramente, manca del tutto delle ordinate interne sulla parte posteriore e si vede anche che gli attacchi per le ancorette e l’attacco di testa inglobati nel corpo, sono mediamente più corti, qui però dietro l’occhio si intravede un supporto di allineamento dei due semigusci.POP-QUEEN-part-occhi-e-incisioni-branchie Differenze anche nelle dimensioni dell’occhio tridimensionale in entrambi i modelli, con il Noeby Popper che è più grande e che ha anche una serie di linee in rilievo che formano il disegno delle branchie ed una leggera protuberanza su entrambi i lati  appena  sotto l’occhio.POP-QUEEN-part-ancorette

Il Noeby Popper (in alto) monta ancorette VMC ed anellini spaccati di dimensione medio piccole, il Pop Queen Maria invece ha ancorette Owner ed anellini spaccati di generosissime dimensioni, ma poi in effetti come si vede dalla foto le lunghezza  generali si equivalgono per via del gambo più lungo dei VMC.POP-QUEEN-confronto-attacchi

POP-QUEEN-confronto-attacchi-posteriori

In queste foto in alto, si possono meglio apprezzare le differenti dimensioni degli anellini spaccati ma soprattutto la sezione del filo di attacco, identica in entrambi i modelli anche se la forma è leggermente diversa (più ampia nel Pop Queen), e il loro inserimento nel corpo, che potremo definire analogo.POP-QUEEN-confronto-dorsiAssolutamente identica poi  la finitura superficiale. I due semigusci sono perfettamente allineati e nessuna giuntura si intravede sotto la verniciatura che in entrambi i modelli è ricoperta  da una abbondante mano di glossy trasparente epossidico. Colori

Diverse invece  le colorazioni proposte, ad eccezione del classico “testa rossa” presente in entrambi i cataloghi e la tendenza da parte del Pop Queen a mantenere il corpo più trasparente per meglio far risaltare la lucentezza della lamina interna.

PROVA  IN  ACQUAPOP-QUEEN-prova-a-mareAbbiamo provato il NOEBY Popper e il POP QUEEN Maria in mare presso una laguna ed un ampio canale portuale, con  trecciato Varivas Avani Sea Bass e canna monopezzo  da 10/30gr da 2,13 (7”) in una giornata non proprio ideale con vento di maestrale teso e una piccola increspatura. Nel lancio entrambi sono ben bilanciati, con la parte posteriore a fendere l’aria, e tutti e due  raggiungono distanze notevoli, una prova che si è risolta quindi in assoluta parità. Nell’assetto in acqua qualcheAssetto-in-acqualieve differenza con il Pop Queen Maria che risulta leggermente più “appoppato” del Noeby Popper anche se per  le condizioni del mare al momento delle foto, la cosa non è così  facilmente avvertibile. Nei vari tipi di recupero praticamente sembrava di avere lo stesso artificiale, “popping”, “twiching” e recupero lineare sotto la superficie con “bubbling” accentuato e leggero scodinzolio diminuendo la velocità, movimenti   identici quindi in entrambi i modelli. Confermato anche da chi usa il Noeby Popper già da qualche tempo. PopQueen-lesioni-interne Unica nota dolente per il Pop Queen Maria che a causa delle “splashate” sulla superficie per liberare le ancorette dalle alghe filiformi ed anche per richiamare eventuali prede curiose (si chiama anche “schiaffo del soldato) che nelle aree lagunari sono molto sensibili a questo “richiamo”,  si è lesionato internamente all’altezza delle centine posteriori. Nessun problema invece per il Noeby Popper pur sottoposto allo stesso “rude trattamento” e francamente non ce lo aspettavamo.

CONCLUSIONI

 

Si parla spesso e forse a sproposito da più parti di “cineserie”  ma nessuno poi si prende mai  la briga di effettuare un autentico confronto “face to face” analizzando nella  pratica le caratteristiche dei vari modelli, evidenziandone realmente differenze, similitudini, etc. Alla fine di questa lunga prova, è mancata solo la cattura, abbiamo però  potuto valutare sorprendentemente  una sostanziale ed innegabile parità tra i due modelli, perfettamente uguali nelle dimensioni e nel peso effettivo, identici nelle prestazioni di lancio e nei vari movimenti durante il recupero e infine simili nelle  finiture superficiali, come  qualità di stampaggio e negli accessori come split e ancorette, con minime differenze come la  texture delle branchie e le dimensioni degli occhi. Il Noeby popper è una “cineseria” senza dubbio, oltretutto dichiarata,  ma fatta anche obiettivamente molto bene. Ci/vi  domandiamo a questo punto se è giustificato pagare da 16.00 a 22.00 €  per il Pop Queen Maria New “originale” (questi i prezzi indicativi nei negozi e online) oppure rivolgersi al “clone” Noeby Popper a sole 2,76 €  + 1.88 € di  spese di spedizione, questo il LINK su Aliexpress) per un artificiale nella sostanza quasi uguale. Artificiale che tra parentesi e giusto per la cronaca,  troviamo anche sotto diversi brand come ad esempio  il marchio  Nomura a 7.00 €  in vendita a questo LINK oppure  quello Rapture  a 6.99 € a questo LINK tanto per citarne solo alcuni.Rapture-popperSi accorgeranno serra, barracuda, lecce amia, spigole e chissà anche piccoli pelagici come le colorate “brasiliane” meglio note come lampughe, che il popper al quale hanno abboccato è una “vile imitazione”  da poco più di 3 Euro al pezzo? O ci serve a tutti i costi l’ originale da 20 €uro  solo per poter dire di essere vero ed unico #profishional #bimbominchia #spinneraddict  che imperversano più sui forum e su Facebook che a pesca! Stay tuned per i prossimi confronti…sicuramente ne vedremo delle belle …anche se ad alcuni non farà piacere…pazienza… sopravvivremo ugualmente.


 LA TUA RIVISTA DI PESCA E CULTURA MARINARA

BANNER-KAYAKERO-GIUGNO

COMPLETAMENTE GRATIS, SFOGLIALA QUI

Condividi su: