» 26 gen 2020

Seaqualizer per il Catch&Release

SeaqualizerLa pratica ormai diffusissima del Catch & Release, il rilascio consapevole delle prede, ha evidenziato anche alcune problematiche riguardo la percentuale di sopravvivenza di molte di queste specie. Mi riferisco soprattutto a pesci catturati con tecniche di pesca dalla barca come il vertical jigging, la traina con il vivo o il bolentino profondo. In questi casi infatti in presenza di pesci bentonici come cernie o dentici si assiste all’estroflessione dello stomaco a causa della differenza di pressione che impedisce di fatto poi una regolare liberazione.  Il  SeaQualizer ™ è  uno speciale bogagrip  progettato specificamente per assicurare una maggiore percentuale di rilasci portati a buon fine. Per contrastare gli effetti del barotrauma sui pesci di fondale occorre infatti farli riacclimatare alle diverse profondità, una cosa che sinora si facevaSeaqualizer 2 artigianalmente con un amo senza ardiglione a cui si fissava la preda ed un grosso piombo per portarla alla profondità desiderata, ma questo sistema aveva i suoi vantaggi e svantaggi.   Il SeaQualizer ™ invece  è progettato per rilasciare i pesci  su  tre impostazioni di profondità diverse (50ft, 100ft, 150ft)seaqualizerLOGO (1) assicurando così la certezza di una liberazione alla quota e nei tempi desiderati senza dover ricorrere ad altri sistemi poco precisi. Il SeaQualizer ™ pare decisamente interessante, c’è pure un video con capmera sub che in efetti dimostra come i pesci si riprendano perfettamente a loro agio liberandosi alla quota prestabilita,  per gli interessati il SeaQualizer ™ è però disponibile online solo qui

 

Condividi su:

Lascia un Commento: